La Svizzera di Expo cerca il record e porta a Milano 420 suonatori di corni delle Alpi per un'esibizione da Guinness
A
La Svizzera è stato il primo paese ad aderire a Expo e lo ha fatto con un padiglione che, per l’originalità delle 4 torri colme di prodotti alimentari, è stato a oggi visitato da oltre 1,3 milioni di persone. La confederazione non ha però smesso di stupire: anche l’evento con cui parteciperà al "fuori Expo" è destinato a far parlare di sé.

Il pomeriggio di sabato 26 settembre calcheranno il palcoscenico di piazza Duomo a Milano 420 suonatori svizzeri di corni delle Alpi per un concerto che punta a entrare nel Guinness dei primati come l’esibizione più numerosa compiuta dai musicisti fuori dai confini nazionali.

Lo spettacolo, accompagnato da sbandieratori, tamburini e portatori di alabarde, prevede l’esecuzione della sequenza a quattro voci dell’ouverture dell’opera Guglielmo Tell di Gioachino Rossini e dei brani San Gottardo e Marignano. Lo show nel cuore della città sarà preceduto nel padiglione svizzero da un concerto più ridotto a cui parteciperanno 200 suonatori che si cimenteranno nella canzone Expo Milano.

Anche per l’organizzazione di questo evento la Svizzera non smentisce la sua attenzione all’ecosostenibilità: tutti i musicisti si sposteranno in treno e in autobus dalla Svizzera per rientrare la sera stessa sempre utilizzando i mezzi pubblici.

Commenta su Facebook