Arriva la prima edizione italiana di Best Brands: a ottobre si saprà qual è il brand più forte in Italia
A
È un premio, ma prima ancora un ranking, che valuta la forza e il successo dei brand in base a due aspetti complementari: quello economico, fondato sui numeri, e quello emozionale, fondato sul sentiment dei consumatori. Consolidato punto di riferimento per l’industria della comunicazione in Germania, dove è stato creato 13 anni fa dall’agenzia Serviceplan che ne ha già esportate 2 edizioni in Cina, il premio Best Brands arriva adesso anche in Italia su iniziativa di Serviceplan Italia, che lo assegnerà – presentando il ranking – il prossimo 28 ottobre.

Il vincitore e la classifica dei brand più forti sono determinati non da una giuria bensì da un algoritmo proprietario che, sulla base dei parametri di share of market e share of soul, come sono stati definiti, assegnerà a ognuno il proprio posto nella classifica del successo. Per partecipare non serve un’iscrizione al premio: sono candidate d’ufficio tutte le marche rappresentative sia come quota di mercato nei rispettivi settori merceologici sia come capacità di investire in comunicazione, valutata sulla media degli ultimi 4 anni, e di cui sono disponibili i dati economici: per questa prima edizione italiana sono stati considerati 242 brand.

Best Brands si basa su uno studio condotto dalla società di ricerche di mercato GFK (partner dell’iniziativa) su 3mila persone in Italia, di cui sono stati analizzati, attraverso interviste dirette, il sentiment e l’attaccamento emozionale ai singoli brand in termini di familiarità, propensione a spendere, rilevanza rispetto alle altre marche, propensione ad acquistarne altri prodotti, percezione di unicità e così via. Sul lato economico, GFK ha invece analizzato aspetti quali la quota di mercato detenuta, il grado di fedeltà dei consumatori il livello di prezzo su cui si attesta la marca rispetto alla media dei competitor.

La prima edizione italiana del premio/ranking, che ha come partner anche RAI Pubblicità, System 24 e ADC Group ed è patrocinata dall’UPA, si focalizzerà sul riconoscimento ai brand di prodotto: la versione tedesca si sviluppa sulle categorie Corporate, Products e Growth, che saranno adottate anche in Italia in un momento successivo. La più recente edizione tedesca del premio, svoltasi a febbraio 2015 a Monaco di fronte a una platea di 700 imprenditori, ha peraltro già assegnato i riconoscimenti ai corporate brand italiani – primo Ferrero, poi Tod’s e Luxottica – in una classifica a sé stante (Best International Brand/Corporate Brand Italy) che sarà anch’essa presentata a ottobre.

L’apertura della busta che conterrà il nome del brand vincitore avverrà dunque il 28 ottobre, al termine di una serata a inviti negli studi Rai di via Mecenate a Milano cui parteciperanno esperti internazionali di marketing, media e comunicazione. La conduzione della serata sarà affidata a Philippe Daverio, che dialogherà con un keynote speaker d’eccezione: Jörg Rheinboldt, CEO di Axel Springer Plug and Play, già CEO e co-fondatore di eBay Germania.

Commenta su Facebook