Chi incassa di più a Expo: il Cluster del cioccolato va a gonfie vele ed Eurochocolate apre nuovi posti di lavoro
A
Nei primi 40 giorni di Expo i punti di ristoro presenti nel sito espositivo hanno registrato un fatturato lordo complessivo di più di 23 milioni di euro. A entrare nell’indagine pubblicata in un articolo del Corriere della Sera sono stati non solo i ristoranti, ma anche soluzioni più easy ed economiche come chioschi e bar.

Il Corriere, che riporta dati forniti direttamente da Expo, indica quelli che sono stati i 10 punti food più apprezzati dai visitatori. Il 1° posto, con 3,8 milioni di fatturato, è occupato da Eataly con i suoi 20 ristoranti regionali, il 2° da Cir food, la società che nei 20 locali a prezzi controllati ha ottenuto 1,7 milioni di incasso, e il 3° dal ristorante del padiglione spagnolo, 970 mila euro.

Ha mancato il podio per un soffio ma ha battuto la concorrenza del salato, dell’etnico e dei colossi il Cluster del cacao e del cioccolato. Il padiglione collettivo gestito da Eurochocolate si è infatti aggiudicato quasi 965 mila euro superando, in ordine, Partesa-Moretti, il ristorante dell’Olanda, quello del Giappone, McDonald’s, il ristorante della Germania ed Ecco-Pizza&Pasta, il ristorante del Padiglione Italia.

Proprio per il buon riscontro che sta ottenendo, oltre che per il prolungamento dell’apertura serale di Expo nel weekend, il Cluster del cacao e del cioccolato cerca nuovo personale. Ai candidati per ricoprire ruoli di hostess, steward, standisti, cassieri, promoter, animatori e mascotte sono richiesti: la conoscenza dell’italiano, dell’inglese e del francese, la predisposizione a lavorare a contatto con il pubblico ed esperienza.

I curriculum vitae vanno inviati all’indirizzo expo2015@eurochocolate.com indicando in oggetto Lavora Con Noi – Expo Milano 2015.

Commenta su Facebook