Torna a Roma "Cena una volta", l’evento in bianco firmato da Boosta e Mela Communication
A
Il 20 giugno sul Ponte della Musica di Roma si andrà a cena in bianco. Per il terzo anno consecutivo nella capitale si svolgerà infatti Cena una volta, la cena all’aperto che riprende il format lanciato a Parigi e importato poi in molte città del mondo, fra cui anche New York, Sydney e Hong Kong.

Il format prevede che ogni partecipante, rigorosamente vestito di bianco, si rechi nello spazio pubblico in cui si svolgerà l’evento portando con sé tutto quello che serve per la cena. Tavolo, sedie, tovaglia, posate e cibo, sempre e solo bianchi. L’evento ha l’obiettivo di far incontrare le persone in luoghi simbolo delle destinazioni e nasce come flash mob utilizzando il tam-tam virale della rete.

Il crescente successo delle cene in bianco e, di conseguenza, l’aumento dell’impegno per gestirle anche per le implicazioni di sicurezza dovute all’occupazione del suolo pubblico, le hanno trasformate da eventi spontanei a eventi organizzati in tutte le città in cui si svolgono. È successo anche a Roma, dove il gruppo di 3 amici che nel 2012 aveva lanciato l’edizione zero l’anno successivo ha assunto la forma di un'associazione culturale, Boosta, dedicata esclusivamente a Cena una volta.

L’evento, che nel 2014 aveva registrato la partecipazione di 1.000 persone, quest’anno ha assunto una dimensione ancora più strutturata e ha ottenuto il patrocinio del Municipio di Roma. La comunicazione è stata affidata a Mela Communication, agenzia romana che ha realizzato la pagina Facebook, il sito dedicato dove iscriversi gratuitamente alla cena e la campagna di engagement su Twitter con l’hashtag #thinkwhite.

Cena una Volta ha anche una valenza solidale. Sul Ponte della Musica sarà infatti allestita un’area dove l’Associazione Peter Pan Onlus raccoglierà le donazioni dei partecipanti per sostenere i bambini malati di cancro e le loro famiglie.

Commenta su Facebook