Concluso a Torino il Congresso Mondiale delle Camere di Commercio: la città coinvolta in un evento corale organizzato da due PCO
A
Il Congresso Mondiale delle Camere di Commercio appena conclusosi a Torino è la prova di come le destinazioni e le agenzie che organizzano eventi sanno fare sistema per aquisire e gestire un grande evento.

Il congresso, tenutosi al Lingotto Fiere dal 10 al 12 giugno con 1.500 delegati di 115 paesi, è stato vinto nel 2012 da una cordata di istituzioni e imprese promossa dalla Camera di Commercio di Torino con il supporto di Turismo Torino e Provincia (leggi qui la notizia sull’acquisizione). Il suo svolgimento ha visto la partecipazione attiva dei commercianti e dei poli culturali della città e la sua organizzazione la co-presenza di due PCO.

Triumph Group International di Roma e CCI-Centro Congressi Internazionali di Torino lo scorso anno avevano partecipato come raggruppamento temporaneo di imprese la gara pubblica indetta dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione, l’ente che in Piemonte si occupa dello sviluppo del territorio su scala internazionale. Il progetto presentato dalle due agenzie, che sommava l’esperienza di Triumph nella gestione di grandi eventi istituzionali e internazionali e la conoscenza del territorio di CCI, era risultato vincente

Per organizzare il congresso i PCO hanno lavorato come un unico grande team che, guidato da Germana Garrone, amministratore delegato di CCI, e Giorgia Di Filippo, senior project manager di Triumph, ha però rispettato le specifiche competenze. Triumph ha gestito gli sponsor, l’area espositiva, le iscrizioni e il budget del congresso, mentre CCI ha curato gli eventi sociali, i lavori delle sale al centro congressi, i rapporti con i fornitori, l’ospitalità e i tour svolti prima, dopo e in concomitanza condurante l’evento.

Triumph ha gestito la presenza di più di 40 aziende internazionali presenti nell’area espositiva, estesa su 2.500 metri quadrati. Il lavoro del PCO ha compreso il servizio di consulenza offerto alle aziende poco avvezze a questo tipo di eventi e ai relativi meccanismi di promozione. Il contributo di Triumph non è passato inosservato visto che la World Chambers Federation, l’associazione promotrice del congresso, ha ritenuto quella di Torino la miglior area espositiva delle ultime edizioni dell’evento.

Le sessioni di lavoro, che hanno compreso 33 conferenze tenute da oltre 150 relatori, sono state gestite da CCI; il PCO torinese ha anche curato la prenotazione delle camere in 20 alberghi, le visite di Torino organizzate in collaborazione con il DMC Somewhere e gli eventi sociali in location simbolo della destinazione. La serata inaugurale, aperta da un’esibizione d’opera, si è svolta al Teatro Regio, mentre le Scuderie Juvarriane della Reggia di Venaria sono state la sede della cena di gala cui sono intervenuti i rappresentanti delle istituzioni.

CCI è stato anche il referente dei tour fuori Torino che hanno compreso, oltre a escursioni in Liguria e nelle sue Cinque Terre, anche visite all’Esposizione Universale di Milano i cui biglietti sono stati ottenuti a costi competitivi grazie a uno scambio di visibilità tra Expo e il congresso.

Il congresso è stato un evento corale anche perché ha coinvolto tutta la città in un’azione di marketing del territorio. Per esempio, 21 negozi di lusso hanno aderito allo Special Shopping Event, iniziativa promossa dai commercianti che ha previsto l’apertura serale dei punti vendita e l’animazione del centro di Torino con attività di degustazioni di prodotti tipici e sfilate di moda.

In occasione del congresso una piazza della città è persino stata trasformata in campo da golf. L’Harridge Club ha infatti allestito in piazza Maria Teresa un campo pratica sintetico dove, nella seconda serata del congresso, i delegati hanno potuto cimentarsi sul green seguendo le dritte del maestro di golf Sergio Bertaina. Anche i principali musei cittadini, come quello del Cinema e quello dell’Auto, si sono resi appetibili per i delegati riservando loro biglietti d’ingresso a tariffe scontate; infine Turismo Torino e Provincia, nel proprio stand al Lingotto, ha fornito informazioni sulle attrattive turistiche e culturali del capoluogo piemontese.

© Event Report – riproduzione consentita con credito e link alla fonte

Commenta su Facebook