Apre a Milano il Travel Technology Day di Amadeus: focus sul futuro del travel e sui traveller del futuro
A
Il futuro del travel e i traveller del futuro: è su questi due temi complementari che si sviluppa quest’anno il programma del Travel Technology Day, la giornata organizzata da Amadeus Italia per indagare l’evoluzione del settore viaggi, nelle sue componenti leisure e business, insieme a un panel di professionisti e operatori.

L’evento si svolge oggi a Milano, al Teatro Franco Parenti, con un programma articolato in più sessioni che hanno come filo conduttore l’analisi delle nuove sfide e opportunità con cui le imprese del comparto si devono misurare e, soprattutto, il tema della tecnologia come catalizzatore dei cambiamenti del mercato.

Il Travel Technology Day si apre con l’intervento introduttivo di Francesca Benati, amministratore delegato di Amadeus Italia, sui nuovi trend del mercato dei dei viaggi in Italia e nel mondo, per proseguire poi con Alberto Carnevale Maffé, docente di strategia aziendale in Bocconi che propone una nuova prospettiva con cui guardale alla travel industry, e con Tommaso Vincenzetti, marketing director di Amadeus, che presenta lo studio Un salto nel futuro: come saranno i viaggiatori nel 2030? (qui i principali contenuti dello studio).

La seconda parte della mattinata è dedicata alla tavola rotonda su come si sta evolvendo il mondo dei viaggi, sia in ambito business che leisure, e come incideranno le tecnologie sui futuri scenari di mercato, cui partecipano John Alborante di Ryanair, Gabriele Burgio di Alpitour World, Riccardo Donadon di H-FarmVentures, Angelo Ghigliano di eDreams, Leonardo Massa di MSC Crociere, Luca Patané di Uvet e Gabriele Rispoli di Amadeus Italia, moderati da Remo Vangelista, direttore di TTG Italia.

L’hashtag dell’evento è #TTDay15.

Commenta su Facebook