Apre l’IMEX di Francoforte: le novità e le conferme dell’edizione 2015
A
Sarà Bill McDermott, CEO della multinazionale SAP, a inaugurare l’IMEX di quest’anno con un keynote speech durante la cerimonia di apertura, in programma questa mattina 19 maggio: grande sostenitore del valore degli eventi come catalizzatori di business, McDermott segna il tono della fiera, la maggiore in Europa per il settore meeting ed eventi. L’IMEX apre infatti con molte promesse, alcune novità e numerose conferme, tutte all’insegna di un mercato che a livello internazionale pare ormai in consolidata ripresa.

Alla vigilia dell’apertura IMEX ha annunciato numeri importanti: 3.500 espositori da 150 paesi, 55 nuovi stand, 45 stand più grandi dello scorso anno e un contingente di quasi 4.000 hosted buyer: è l’edizione più grande di sempre, ha comunicato la fiera. La manifestazione si svolge nel quartiere fieristico di Francoforte e si concluderà il 21 maggio; l’Italia, lo ricordiamo, partecipa con uno stand di 400 metri quadrati organizzato dall’Enit, con il supporto operativo del Convention Bureau Italia, dove espongono 60 operatori di tutte le categorie della filiera.

Il programma è come sempre molto ricco, e quest’anno comprende 170 sessioni di formazione sui temi più diversi: marketing e comunicazione, tecnologia, social media, competenze di business, sostenibilità, gestione del rischio, gestione della diversità… novità di quest’anno è un percorso di sessioni dedicate al benessere e alla salute fisica e mentale nell’ambito degli eventi, dei viaggi e del lavoro in ufficio. Per arricchire il palinsesto del giovedì, ultimo giorno di fiera tradizionalmente più debole in termini di partecipazione, IMEX propone quest’anno il Creative Thursday, una serie di 12 sessioni con format creativi e partecipativi su temi relativi al meeting design, alla motivazione e gestione delle persone, all’esperienza del partecipante come fattore determinante per il successo dell’evento.

Torna invece con il format tradizionale il Politicians Forum, con il quale IMEX da più di 10 anni riunisce, a margine del padiglione espositivo, politici e rappresentanti delle istituzioni di vari paesi per affermare il contributo degli eventi allo sviluppo economico e sociale delle destinazioni che li ospitano. Il Forum si tiene oggi 19 maggio a Villa Kennedy e il tema di quest’anno è come attrarre più meeting ed eventi nelle destinazioni: vi partecipano 100 fra ministri, politici e rappresentanti del settore.

Confermati anche i “programmi speciali”: per i planner di associazioni, per i planner corporate, per i giovani professionisti del comparto e per i professionisti senior, con più esperienza: ogni categoria ha un programma specifico di sessioni disegnate sulle proprie esigenze e i propri interessi professionali. In particolare, il programma corporate è sviluppato quest’anno in partnership con l’UNICEO (United Networks of International Corporate Event Organizers) la nuova associazione di organizzatori aziendali di eventi che si è costituita all’inizio dell’anno.

Commenta su Facebook

Altro su...

Fiere

IMEX