Class Editori lancia un premio per i padiglioni Expo che lasceranno la migliore eredità sulla sostenibilità alimentare
A
Se è vero che il senso principale di un’Esposizione Universale che ha per tema Nutrire il pianeta, energia per la vita è quello di lasciare un insegnamento all’umanità, e in particolare alle generazioni future, padiglioni e cluster tematici sono allora il principale veicolo di tale insegnamento. Intesi come “contenitori” che presentano idee, storie, processi e soluzioni sul tema della sostenibilità ambientale, i padiglioni giocheranno infatti un ruolo importante nella trasmissione del messaggio del paese o del gruppo di paesi cui fanno capo.

Sulla base di questa premessa Class Editori, in collaborazione con il network di 80 università Laureate International Universities, lancia il Class Expo Pavillion Heritage Awards, il premio per i padiglioni Expo che lasceranno al mondo la più significativa eredità sui temi dell’Esposizione Universale. L’obiettivo è valorizzare l’impegno dei paesi partecipanti nell’organizzazione e comunicazione dei contenuti di padiglioni e cluster, sia “fisicamente” nel sito espositivo che in forma digitale, di evento e di produzione per stampa e televisione.

Il primo step di valutazione sarà effettuato da un gruppo di studenti della Nuova Accademia di Belle Arti Milano e della Domus Academy, che elaboreranno dossier di analisi e confronto dei padiglioni monitorandoli nel corso dei 6 mesi di manifestazione. La ricerca degli studenti sarà poi esaminata da una giuria internazionale che, una volta individuati i padiglioni che lasciano le migliori eredità, attuerà una verifica diretta e assegnerà i premi definitivi durante una cerimonia ufficiale che si svolgerà prima della chiusura di Expo.

Commenta su Facebook

Altro su...

Premi

Expo 2015