Expo, aperta la gara per la produzione di applicazioni e contenuti digitali per 18 eWall, budget 120mila euro
A
Si tratta di 18 eWall, cioè muri interattivi di grandi dimensioni con funzioni multitouch, che saranno posizionati nelle “piazzette” del sito espositivo di Expo, cioè le aree di deflusso dai padiglioni pensate per il relax dei visitatori. Ogni eWall, composto da 18 monitor, supporterà applicazioni interattive e contenuti digitali e dovrà permettere l’interazione contemporanea di 6 persone.

Sugli eWall saranno proiettati contenuti di edutainment sui temi dell’Esposizione Universale, con applicazioni interattive in grado di coinvolgere, emozionare e stupire i visitatori attraverso l’innovazione tecnologica e l’innovazione delle modalità e della logica di accesso ai contenuti.

Per individuare un fornitore in grado di progettare, sviluppare e gestire applicazioni e contenuti per gli eWall, Expo ha aperto ieri un bando di gara rivolto a imprese singole o raggruppamenti di imprese. I soggetti interessati devono presentare una proposta con almeno 6 concept creativi comprensivi di grafica, contenuti, modalità di utilizzo, tecnologie software e modelli di engagement per un servizio chiavi in mano.

All’aggiudicatario della gara sarà richiesto di coordinare l’integrazione nel palinsesto degli eWall di altre applicazioni e contenuti progettate da partner e sponsor di Expo, di fornire il servizio di installazione e manuntenzione dei software e, se necessario, di aggiornare i contenuti proposti.

L’importo a base di gara è di 120mila euro IVA esclusa e il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso: il servizio decorre dalla data di sottoscrizione del contratto e si concluderà non oltre il 1° novembre 2015. Le offerte devono essere presentate tramite la piattaforma telematica Sintel entro le ore 16 dell’11 marzo 2015.

Sotto, da scaricare, il bando di gara, il disciplinare di gara e il capitolato tecnico.

Commenta su Facebook