A Milano la Social Media Week 2015: 50 eventi e 100 speaker per fare il punto sul digitale
A
Cinque giornate con workshop, seminari e tavole rotonde dedicate a indagare come le aziende possano sfruttare le nuove risorse offerte dal digitale per sviluppare business, rendere più efficaci le strategie di comunicazione e marketing e migliorare la propria brand reputation. È questa la Social Media Week, dal 23 al 27 febbraio alla sua 3° edizione milanese.

L’evento, che lo scorso anno aveva registrato 12mila partecipanti, si svolge in 3 location: Palazzo Reale, Spazio Eventi Mondadori in piazza del Duomo e la Sala Leonardo in Expo Gate. Il calendario prevede 50 appuntamenti, tutti a partecipazione gratuita previa registrazione. Gli oltre 100 relatori, anche internazionali, affronteranno il tema generale La mobile class. Il digitale e la società che cambia sviluppato nei 10 macro sottotemi startup e innovazione, storytelling (con focus dalle opportunità date dai video), il futuro del lavoro, media e advertising, industria creativa, società, education, lifestyle e wellness, politica e leadership, estremo Oriente e Cina.

Il 24 febbraio, per esempio, a Spazio Eventi Mondadori si terrà la tavola rotonda Aziende, politica e innovazione: come comunicare il change management. Il giorno successivo a Palazzo Reale andrà in scena Instagram per il business mentre il 26 febbraio, a Spazio Eventi, sarà la volta di Cultura, storytelling e ambienti digitali per il marketing territoriale.

Sempre il 26 febbraio, a Palazzo Reale, si potrà come scoprire come anche i droni siano un’occasione di crescita per le imprese. Romeo Durscher, director of Education di DJI Drones ed ex NASA terrà l’intervento Droni: opportunità e sfide per governi, aziende e individui.

L’edizione milanese è organizzata dall’agenzia di digital marketing Hagakure, ma la Social Media Week è un evento globale che quest’anno si svolge contemporaneamente in altre 6 città del mondo: Amburgo, Bangalore, Copenaghen, Lagos, New York e Giacarta.

Commenta su Facebook