BTC 2014 chiude con un aumento delle presenze e un consolidamento qualitativo: vincente il format "business e contenuti"
A
Ha celebrato il trentennale con un’edizione di alta qualità, un aumento delle presenze e dei buyer internazionali e il generalizzato apprezzamento per i contenuti e gli eventi collaterali. BTC, la fiera degli eventi che si è conclusa nei giorni scorsi alla Fortezza da Basso di Firenze, ha registrato un totale di 6.858 presenze, il 2% in più rispetto allo scorso anno: un incremento percentuale che, pur piccolo, testimonia della buona tenuta della manifestazione in un contesto di mercato oggi non facile.

In aumento anche i buyer internazionali presenti in fiera, che quest’anno hanno toccato il 70% del contingente totale e che hanno incontrato nel padiglione espositivo operatori e imprese ampiamente diversificati e appartenenti a tutte le categorie della filiera.

“Questa edizione” ha detto Paolo Audino, amministratore delegato di Exmedia, la società di Rimini Fiera che organizza l’evento, “verrà ricordata inoltre per aver segnato un forte consolidamento qualitativo: al successo del Politicians Forum e all’attenzione che abbiamo registrato da parte della politica e delle istituzioni si è aggiunto l’apprezzamento del pubblico per i contenuti, a riprova che la formazione premia sempre quando è centrata sulle esigenze degli operatori”.

Il programma di fiera è stato infatti il più ricco di sempre, con 29 seminari di formazione, 3 presentazioni e un’intera giornata dedicata al marketing alberghiero per un totale di 40 sessioni che, nei due giorni di evento, hanno in gran parte registrato il tutto esaurito. In particolare, BTC è stata sotto i riflettori mediatici per il Politicians Forum, evento di alto profilo istituzionale dove quest’anno è stato presentato il Libro Bianco del Congressuale Italiano, il documento realizzato da Meeting Consultants per conto di Federcongressi&eventi e di BTC che per la prima volta ha presentato alla politica e alle istituzioni una serie di proposte organiche delle imprese di settore per incrementare il numero di eventi e congressi in Italia. Al panel di discussione che ne è seguito hanno partecipato personalità del calibro di Piero Fassino, sindaco di Torino, e Dario Nardella, sindaco di Firenze.

Positiva la valutazione di Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, che ha ribadito in apertura di manifestazione l’apprezzamento nei confronti di Rimini Fiera, cui 10 anni fa Federalberghi Toscana affidò la gestione di BTC, e positivi i commenti degli stakeholder del settore: “È importante parlare di eventi – e BTC ne offre una grande occasione – perché ogni evento consente di fare un racconto, di condividere una o più storie ed esperienze” ha detto per esempio Lucio Vesentini, digital marketing marketing di Pirelli. “Anche per questo sono contento di aver trovato una fiera in salute, molto ben organizzata e con un’area espositiva trasversale. Gli eventi sono cruciali per la crescita dell’economia”. “BTC può contare su un’organizzazione molto buona a tutti i livelli, nella fase di contatto come nella logistica e in ogni altro aspetto” ha dichiarato Francesca Versace, location manager di Cinecittà Studios, presente in fiera come co-espositore nello stand di Roma Capitale.

BTC piattaforma di business e “tribuna politica” del comparto, ma anche occasione per offrire ai buyer, soprattutto internazionali, momenti di esperienza del territorio e delle sue strutture di eccellenza: la cena di benvenuto alle Serre Torrigiani, la serata Florence Night Fever ospitata nella discoteca YAB dopo una cena presso i ristoranti Rubaconte e Boccanegra, in pieno centro storico, e i 4 post tour in Toscana, Veneto, Campania e Puglia ne sono l'esempio.

Commenta su Facebook