A BTC il commissario Enit Radaelli: "Nessuna sede estera sarà chiusa, individueremo risorse per il supporto all'incoming congressuale"
A

Cristiano Radaelli

"Nessuna delle 23 sedi attuali sedi estere dell'Enit verrà chiusa". Il commissario straordinario di Enit, Cristiano Radaelli, è tornato sul tema della riorganizzazione delle nuova Agenzia Nazionale del Turismo a margine di BTC, la fiera degli eventi in corso in questi giorni a Firenze.

"Il rafforzamento dell'Enit passerà anche dalle sedi estere alle quali verrà data una struttura organizzativa diversa da quella attuale. Non c'è alcun piano di chiusura di nessuna delle 23 sedi estere attuali di Enit" ha specificato Radaelli a proposito del nuovo assetto.

Il nuovo management avrà il compito di decidere su quali paesi focalizzare il lavoro. "Nell'ambito della riorganizzazione delle sedi estere - ha aggiunto il commissario straordinario - lavoreremo per individuare delle risorse specifiche di supporto per il turismo congressuale e degli eventi".

Silvia De Bernardin

Commenta su Facebook