Expo 2015, i picchi di presenze a inizio e fine evento, gli stranieri arriveranno in estate
A
Saranno 24 milioni, di cui 6-8 milioni provenienti dall'estero, e daranno nuovo impulso al turismo italiano. I tanto attesi visitatori di Expo, soprattutto quelli internazionali, fruiranno dell’evento in tempi diversi ma con il comune obiettivo di visitare tutto il paese.

I picchi di presenze si registreranno a inizio e fine esposizione. Maggio, giugno e ottobre registreranno sino al 19% di visitatori, mentre luglio e settembre, rispettivamente con il 15 e il 14% sono, secondo le stime attuali, i mesi più deboli.

Le previsioni, utili per chi sta programmando eventi Fuori Expo, sono state diffuse da Explora, la destination management organization ufficiale di Expo 2015 creata e partecipata da Camera Commercio di Milano, Expo 2015, Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia.

Secondo la società, impegnata in attività di promozione di Expo 2015 su scala mondiale, la presenza di turisti italiani ed europei sarà massiccia a giugno, mentre quella di turisti provenienti dagli altri continenti raggiungerà il picco massimo a luglio e agosto.

Le previsioni di Explora dicono che i visitatori internazionali approfitteranno dell'occasione di Expo per scoprire l'Italia, tanto che il 40% si dichiara pronto a prolungare il soggiorno oltre ai tempi previsti per la visita dell’Esposizione Universale.

Mediamente i turisti trascorreranno in Italia da 4 a 6 giorni: una giornata sarà dedicata alla visita del sito espositivo, 1/2 giorni a Milano e il testo del tempo ad altre destinazioni.

Sempre secondo le stime di Explora, il massiccio afflusso di turisti in Italia dal 2012 al 2020 sta portando a una produzione aggiuntiva di 10 miliardi e a 84mila nuovi posti di lavoro nel settore del turismo.

Commenta su Facebook

Altro su...

Expo 2015