A BTC 2014 il keynote speech di Alfredo Accatino sulla creatività, con ADACI si parlerà di procurement aziendale
A

Alfredo Accatino

Sarà un keynote speech molto personale, quello che Alfredo Accatino, creativo e regista di grandi eventi, show e lanci di prodotto per i maggiori brand italiani e internazionali, terrà a BTC, la fiera degli eventi in programma a Firenze l’11 e 12 novembre. Il titolo (A bocca aperta – Produrre emozioni. Raggiungere gli obiettivi. Retribuire le competenze) ne anticipa i temi portanti: le emozioni come “enzima” del processo strategico e creativo, necessarie per dare vita a eventi indimenticabili; l’efficacia nel raggiungere gli obiettivi come elemento imprescindibile della ricetta per eventi di successo.

Infine, la valorizzazione e la retribuzione delle competenze per tutelare la professonalità, già cavallo di battaglia di Accatino, che nel 2013 lanciò in proposito una petizione elencando le 20 azioni legislative che la politica dovrebbe intraprendere per tutelare le idee, la ricerca e il lavoro dei due milioni di professionisti del comparto creatività in Italia.

Soprattutto, il keynote speech di Accatino – direttore creativo di Filmmaster Events – sarà un insight nei 25 anni di carriera di un protagonista del mondo degli eventi, che lui stesso racconterà con sincerità e con il sorriso sulle labbra avendo avuto il tempo, sottolinea, “di pensarci un po' su”.

L’intervento si inserisce del programma education di BTC, quest’anno particolarmente ricco (consultabile sul sito della fiera) per offrire a tutti i professionisti della filiera una esaustiva piattaforma di contenuti di formazione e aggiornamento.

Per la prima volta sarà presente in BTC anche ADACI, l’Associazione Italiana Acquisti e Supply Management, che condurrà una sessione sui processi e criteri di acquisto di servizi per eventi da parte degli uffici aziendali preposti al procurement: Cesare Zinanni e Massimo Acanfora illustraranno ai partecipanti come le aziende organizzano il processo di acquisto relativo agli eventi e con quali obiettivi, come i fornitori possono ottimizzare le proprie proposte alle aziende e come è strutturata la relazione fra la funzione procurement e i fornitori di prodotti e servizi per eventi.

Spazio anche alle tematiche di rilevo per le destinazioni congressuali: la tavola rotonda Congressi associativi: quanto contano gli incentivi nella scelta della destinazione si focalizzerà infatti sulle diverse tipologie di incentivi che una destinazione può proporre ai promotori o agli organizzatori di un congresso associativo. La sessione, che sarà moderata da Enrico Zuffi di EZ Associates Geneva, vedrà la partecipazione di Florian Locatelli, CEO della European Society for Regional Anaesthesia & Pain Therapy (ESRA) e Martina Querforth, project manager del PCO ETA-Florence, che analizzeranno diverse request for proposal di varie associazioni, mettendone in luce richieste e condizioni cui le destinazioni sono chiamate a rispondere per acquisire i congressi.

Infine, a completamento del palinsesto education, due seminari organizzati dal Learning Center di Federcongressi&eventi. Il primo si intitola Leadership ed engagement: la leadership per motivare è “open”: è incentrato sul cambiamento della leadership e sullo sviluppo dell’engagement in azienda, e vede come speaker Paolo Bruttini, presidente di Forma del Tempo, introdotto da Gabriella Gentile coordinatrice del Learning Center. Il secondo è rivolto ai provider ECM (Educazione continua in medicina), e si intitola Evoluzione del sistema ECM e miglioramento dell’interazione tra gli stakeholder. Interverranno il presidente di Federcongressi&eventi Mario Buscema, la coordinatrice del progetto Provider ECM by Federcongressi&eventi Susanna Priore e il segretario della Commissione nazionale per la formazione continua Achille Iachino.

Commenta su Facebook