Gelato World Tour, si apre a Rimini l'ultima tappa dell’evento che ha promosso nel mondo un’eccellenza del made in Italy
A
Un evento itinerante che, in un anno, ha promosso il consumo del gelato artigianale italiano con attività di degustazione, formazione e intrattenimento in 7 città dei 5 continenti, coinvolgendo in ogni tappa i 16 migliori gelatieri della propria area geografica nella sfida a “creare” il gusto più buono e più apprezzato dai consumatori: il Gelato World Tour, evento di marketing inventato per promuovere non un singolo brand ma un’intera filiera d’eccellenza, arriva per il gran finale a Rimini dal 5 al 7 settembre con un vero e proprio villaggio allestito al parco Fellini e iniziative che coinvolgono l’intera città.

A organizzarlo sono Sigep, il salone internazionale di gelateria, pasticceria e panificazione artigianali di Rimini Fiera, e la scuola internazionale di formazione professionale Carpigiani Gelato University, che hanno curato internamente tutta l’organizzazione, la logistica e gli spostamenti intercontinentali del villaggio, che si estende su circa 2mila metri quadrati. L’evento è stato prodotto in partnership con le aziende del settore gelato IFI e Mec3 e, per la tappa di Rimini, con la partecipazione anche di Parmalat e del risornate Quartopiano.

Dopo Roma, Valencia, Melbourne, Dubai, Austin e Berlino, il villaggio del Gelato World Tour inaugura oggi di fronte alla spiaggia più famosa di Rimini: aperto al pubblico e con ingresso gratuito, vi si possono incontrare i maestri gelatieri, partecipare a mini corsi di approfondimento sul prodotto, a laboratori di business su come aprire e gestire una gelateria di successo o a eventi ludici per bambini e famiglie.

Come in tutte le tappe di Gelato World Tour, anche a Rimini il territorio è fortemente coinvolto e, con esso, le gelaterie artigianali che vi operano: decine di gelaterie, infatti, sensibilizzate da CNA e Confartigianato, hanno aderito al progetto e sono state inserite nella mappa interattiva MyGelato App, che propone percorsi di degustazione ideati in collaborazione con l’Università di Bologna. A partire dal cuore della manifestazione, nel parco Fellini, gli itinerari si ramificano verso Riccione, sulle strade dello shopping e del benessere, e verso Torre Pedrera, sulle strade del divertimento e delle acque, senza dimenticare il centro storico.

Molte le competizioni in programma, cui il pubblico è chiamato ad assistere, fra cui quella per il gelatiere che realizza la coppetta perfetta da 60 grammi, oppure quella che premia il gelatiere che, a occhi bendati, indovina il maggior numero di ingredienti che compongono un gusto di gelato. Nella serata conclusiva di domenica sarà premiato il miglior gusto di gelato del mondo, scelto fra quelli proposti dai 24 finalisti (fra cui gelatieri di Vancouver, Barhein, Dubai, Miami, Sydney e Melbourne) selezionati fra i 16 concorrenti di ogni tappa. A votare il gusto vincitore saranno consumatori, associazioni di categoria e anche i gelatieri, che porteranno poi il gusto preferito nelle loro gelaterie.

Commenta su Facebook