Expo 2015, arrivano i droni: il punto sul cantiere e sul sentiment degli italiani
A
Nonostante le difficoltà, il sito espositivo di Expo 2015 avanza. Sono infatti più di 20 i cantieri aperti da altrettanti paesi, con 1.200 maestranze coinvolte in lavori che consistono principalmente nella preparazione vera e propria del sito e nella realizzazione delle opere di urbanizzazione e dei padiglioni.

Due le priorità da qui ai prossimi 9 mesi per Giuseppe Sala, commissario unico per Expo 2015: finalizzare la costruzione dei padiglioni, nel rispetto delle norme e dei protocolli di sicurezza e legalità, e focalizzarsi sull’interpretazione, anche tecnologica, del tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita.

Intanto, terminate le vacanze, ogni cittadino avrà l’opportunità di seguire in tempo reale l’andamento dei lavori sino all’apertura dell’evento. Da settembre, infatti, 3 droni forniranno immagini dall’alto del cantiere per realizzare video di aggiornamento che saranno proiettati in Expo Gate, l’info point di piazza Cairoli, e resi disponibili sui siti e sui social netowork di Expo e Telecom Italia.

L’iniziativa, che prende il nome di Belvedere in città, è stata realizzata da Expo in collaborazione con Telecom Italia ed è stata presentata proprio nel nuovo spazio multifunzonale che l'azienda, in collaborazione con Samsung, ha aperto in Triennnale.

Lo spazio si chiama TIM4Expo, è situato di fianco alla Biblioteca ed esteso su 120 metri quadrati,: sarà utilizzato da Telecom e Samsung e dai loro partner per presentare i servizi ideati per la Digital Smart City (insieme di soluzioni hi-tech per la fruizione di Expo), ma ospiterà anche mostre, eventi culturali e incontri sui temi del food, della sostenibilità e dell’eccellenza del made in Italy.

A 10 mesi dall’evento torna poi positivo il sentiment degli italiani. Secondo i dati diffusi dalla Camera di Commercio di Milano, a giugno 6 italiani su 10 si dichiarano ottimisti riguardo l'Esposizione Universale e sono soprattutto i milanesi, il 63,3%, a guardare con positività all'evento.

L’elemento che più incide nella ritrovata fiducia è l’effetto vantaggioso che Expo avrà sulla crescita degli affari e dell’occupazione, seguito dall’impulso al turismo e agli eventi e il contributo all’orgoglio nazionale.

Dall’evento ci si aspetta poi, in ordine di importanza, la possibilità di stringere vantaggiose partnership internazionali, maggiore attenzione alle tematiche dell’ecosostenibilità e dell’educazione alimentare e l’implementazione delle infrastrutture.

Commenta su Facebook

Altro su...

Expo 2015