Roma seconda migliore destinazione fra 500 nel mondo, all'Italia il primato di 2 città fra le più apprezzate d'Europa
A
Su 500 città di tutto il mondo, Roma guadagna quest’anno il secondo posto come destinazione più apprezzata da milioni di viaggiatori internazionali, preceduta soltanto da Istanbul, che guadagna 11 posizioni e balza al vertice della classifica. Il ranking, elaborato da TripAdvisor, è stato stilato utilizzando un algoritmo specifico per analizzare qualità e quantità di milioni di recensioni degli utenti del sito, che hanno espresso la propria opinione su alberghi, ristoranti, monumenti e attrazioni turistiche delle città considerate negli ultimi 12 mesi.

A pubblicare il maggior numero di commenti e recensioni su Roma, che dal 2013 ha scalato la classifica di 2 posizioni, sono stati innanzi tutto gli italiani stessi, seguiti dai viaggiatori che provenivano da Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Brasile e Spagna, ma anche da Australia, Canada, Germania e Russia, in una summa dei mercati che generano i maggiori flussi di incoming verso l’Italia.

Dopo Roma, la terza migliore destinazione di viaggio secondo gli utenti di TripAdvisor è Londra, seguita da Pechino che guadagna in un anno 17 posizioni, Praga e Marrakech, anch’essa in ascesa di 13 posizioni. Nella seconda parte della top ten ci sono Parigi, che scende dal secondo al settimo posto, Hanoi in Vietnam, Siem Reap in Cambogia e Shanghai, che avanza di 12 posizioni. A livello globale l’Europa mantiene quindi il dominio della classifica, con 5 destinazioni su 10, ma è un primato insidiato da vicino dall’Asia, presente con ben 4 destinazioni. Una sola destinazione africana (Marrakech) entra nelle prime 10, ed è interessante notare la mancanza di destinazioni del continente americano.

Nella classifica solo europea, Istanbul, Roma e Londra mantengono i primi posti, seguite da Praga, Parigi, Berlino, Firenze, Barcellona, San Pietroburgo e Budapest. L’Italia risulta dunque l’unico paese con 2 città considerate fra le migliori destinazioni di viaggio in Europa.

Commenta su Facebook