Maja De’ Simoni lascia il Sicilia Convention Bureau per coordinare i progetti UniCredit di sviluppo del turismo
A
Dopo 5 anni trascorsi a Catania, dove è stata chiamata nel 2009 da UniCredit per avviare e dirigere il Sicilia Convention Bureau, allora una startup e oggi una consolidata organizzazione di riferimento per aziende, associazioni e agenzie che organizzano eventi e congressi in Sicilia, Maja De’ Simoni “ricomincia da capo” con una nuova sfida: quella di coordinare i progetti di UniCredit per lo sviluppo strategico del turismo, all’interno del dipartimento Country Development del gruppo bancario.

Di fatto, si tratta di un’altra startup: UniCredit, infatti, ha identificato il turismo come uno dei pilastri dell’economia italiana e come un settore ad alto potenziale di crescita, e intende supportarne lo sviluppo fornendo alle imprese della filiera strumenti, servizi e prodotti specificatamente disegnati sulle loro esigenze. La costituzione e il finanziamento del Sicilia Convention Bureau e l’accordo con Confindustaria Alberghi per il finanziamento degli interventi di riqualificazione del patrimonio alberghiero italiano sono i primi due fronti su cui UniCredit si è mossa: ora si passa alla seconda fase, con l’idea di elaborare progetti di ampio respiro che supportino le PMI del turismo su temi strategici, quali per esempio le reti d’impresa e la digitalizzazione.

“Mi è spiaciuto lasciare la meeting industry, ma quella di lavorare ora per tutti i segmenti del turismo è una sfida elettrizzante” dice Maja De’ Simoni a Event Report dalla sua nuova sede milanese. “Il nuovo progetto è proprio agli inizi, con la prima fase di studio e di analisi dei bisogni delle varie filiere turistiche per capire di quali strumenti hanno bisogno le imprese per diventare più competitive. Una volta completata l’analisi sarà più chiaro quali sono gli ambiti su cui UniCredit può intervenite: l’obiettivo è lanciare i nuovi prodotti entro il 2015”.

Il Sicilia Convention Bureau, proprio in quanto progetto turistico, ricadrà ancora sotto il suo coordinamento, ma più da lontano: la gestione dell’operatività è stata affidata a Viviana Marano per l’ambito commerciale e Daniela Marino per i rapporti con il territorio, con la supervisione del presidente del bureau Vincenzo Tumminello.

E proprio Viviana Marano e Daniela Marino negli ultimi giorni hanno portato il Sicilia Convention Bureau “in tour” a Milano, con due serate di presentazione rivolte alle agenzie e al corporate cui hanno partecipato anche l’assessore al Turismo della Regione Sicilia Michela Stancheris e i responsabili degli aeroporti di Catania, Palermo e Comiso, che hanno presentato i nuovi collegamenti che rendono la Sicilia Sempre più vicina e accessibile.

© Event Report – riproduzione consentita con credito e link alla fonte

Commenta su Facebook