I collegamenti ferroviari fra città e aeroporto aumentano fatturati alberghieri e competitività nell’acquisizione di eventi
A
Una linea ferroviaria che arrivi direttamente all'interno del terminal aeroportuale, in modo da consentire ai viaggiatori collegamenti rapidi con le città. Sembra essere questa l'arma vincente per incrementare il fatturato alberghiero e la competitività nell’acquisizione di eventi internazionali. Lo sostiene lo studio A New Partnership: Rail Transit and Convention Growth, effettuato dall'American Public Transportation Association (APTA) e dalla US Travel Association, secondo il quale le strutture alberghiere delle città con accesso ferroviario diretto dal centro al terminal aeroportuale registrano quasi l'11% in più di entrate per camera rispetto agli hotel delle località in cui non esiste questo tipo di collegamento.

"Appare chiaramente” spiega il presidente e CEO di APTA, Michael Melaniphy “che dagli investimenti nei sistemi ferroviari locali traggono beneficio non solo i residenti, bensì anche l’intero settore dei viaggi e dell'ospitalità". I maggiori ricavi per camera si traducono, per le "rail city" americane, in un potenziale di 313 milioni di dollari di entrate l'anno. Il trend è particolarmente evidente per gli hotel di fascia alta, che generalmente sono quelli preferiti dai viaggiatori d'affari e dai delegati a congressi e convention e che hanno registrato, nelle città con un collegamento ferroviario all’aeroporto, un tasso d'occupazione più alto del 5,7% e tariffe medie più alte del 12,4%.

Ed è proprio il pubblico legato agli eventi e al business travel, sottolineano le due associazioni, quello più sensibile all’accessibilità delle destinazioni dall’aeroporto, tanto che l’intermodalità treno-aereo costituisce un fattore di competitività nell’acquisizione di congressi ed eventi internazionali.

Se i risultati si riferiscono alla realtà americana (lo studio è stato condotto sulle performance alberghiere di Atlanta, Chicago, Washington, Minneapolis, Portland e San Francisco) le conclusioni sono valide anche per quella italiana: le città italiane che dispongono di un collegamento ferroviario con l'aeroporto sono solo 3: Torino, sull’aeroporto di Caselle, Milano su quello di Malpensa e Roma su quello di Fiumicino. Sebbene molte destinazioni italiane con potenzialità sul mercato degli eventi manchino addirittura di collegamenti aerei soddisfacenti, sviluppare l'intermodalità treno-aereo è un tema essenziale per incrementare i risultati sul fronte dell’incoming di eventi e di business travel.

Commenta su Facebook