Liverpool verso il wi-fi gratuito in tutti gli alberghi
A
Molti alberghi della città inglese offrono già la copertura gratuita nelle aree comuni, e quasi tutti hanno reso accessibile il wi-fi nelle camere: ora però, un’iniziativa congiunta della Liverpool Hoteliers Association, l’associazione locale degli albergatori, e della Mersey Partnership, l’organo di promozione economica della città, con il supporto del Liverpool Convention Bureau, intende spingere tutti gli alberghi a offrire il wi-fi gratuito in tutte le proprie camere.

L’iniziativa vuole rafforzare il posizionamento di Liverpool come destinazione non soltanto per il business travel, ma anche e soprattutto per congressi associativi ed eventi aziendali: una maggiore efficienza dei servizi dedicati a chi vi soggiorna per lavoro e che sempre più utilizza la connettività non può che elevare il livello qualitativo dell’offerta cittadina.

L’idea è stata di Robert Nadler, CEO della catena alberghiera base2stay e membro del Visitor Economy Committee all’interno della Mersey Partnership: “Il wi-fi è ormai divenuto un servizio essenziale e gli alberghi che non lo offrono (preferibilmente gratis) sono penalizzati. Per questo credo che Liverpool possa fare di necessità virtù, anticipando l’inevitabile e divenendo una destinazione ancor più business friendly” dice Nadler.

L’iniziativa è già stata sottoscritta da 25 alberghi della città, sia indipendenti sia appartenenti a catene internazionali.

Quella per il wi-fi gratuito è nel Regno Unito una “battaglia” condivisa all’interno del settore meeting ed eventi: lo scorso agosto, infatti, l’Association of British Professional Conference Organisers (ABPCO), che riunisce i PCO britannici, ha lanciato la campagna The Conference Cloud, con la quale si propone di ottenere dai centri congressi del Paese la connessione gratuita per i delegati ai congressi. Al momento, 130 strutture hanno aderito alla campagna.

Commenta su Facebook

Altro su...

Alberghi

Tecnologia