Per le strutture ricettive di Milano ricavi a 2 miliardi di euro: Regione, Comune e Camera di Commercio insieme per promuovere la città
A
Le circa 1.300 strutture ricettive di Milano e della sua area metropolitana (800 delle quali sono alberghi) hanno raggiunto nel 2016 un fatturato complessivo di quasi due miliardi di euro, in media più di 150 milioni al mese. E nei primi 8 mesi del 2017, dicono i dati della Camera di Commercio, gli alberghi hanno registrato un tasso di occupazione superiore del 9% a quello dello stesso periodo 2016, con la crescita più rilevante per le strutture della zona intorno a Rho Fiera (+17%) e la percentuale di riempimento più elevata nelle zone del centro, dove supera il 75%.

La Milano destinazione turistica continua a correre (+13% gli arrivi nel primo semestre 2017), e per farla andare ancora più veloce Regione, Comune e Camera di Commercio hanno firmato questa settimana un protocollo di intesa con l’obiettivo di sviluppare azioni congiunte per migliorare ulteriormente l’immagine della città, incrementare i flussi turistici, migliorare i servizi legati all’accoglienza e favorire la fruizione dei luoghi di interesse.

Il piano di azione individuato parte dal monitoraggio dei flussi turistici e dalla condivisione delle informazioni raccolte per programmare poi le attività di promozione (partecipazione a fiere di settore, realizzazione di eventi e di progetti specifici) le campagne informative, anche digitali, web e social, il potenziamento delle infrastrutture di orientamento per facilitare la fruizione del territorio.

La prima iniziativa che nasce dall’accordo è il contest Milano & Lombardia: esperienze da riprendere, rivolto a videomaker nazionali e internazionali, per la realizzazione di video capaci di raccontare in maniera innovativa e coinvolgente la città e il suo territorio da veicolare sui canali istituzionali, via social e attraverso altre piattaforme qualificate.

I videomaker devono scegliere uno fra i tre filoni esperienziali proposti (arte e cultura; sport & wellness; food design e fashion) e hanno tempo fino al 10 gennaio per presentare il proprio materiale: una giuria incaricata dai promotori selezionerà, per ciascuna categoria, un video vincitore, al quale spetterà un compenso economico di 4mila euro. Le informazioni su come partecipare sono a questo link.

Commenta su Facebook

Altro su...

Destination marketing