Costituito il Convention Bureau di Roma e del Lazio: nominato il CdA con Onorio Rebecchini presidente, ecco i primi 39 soci
A
È fatta. Il Convention Bureau di Roma e del Lazio è stato ufficialmente costituito di fronte al notaio il 21 giugno, nella forma di società consortile a responsabilità limitata. A firmare l’atto come soci costituenti sono stati 39 operatori, ciascuno dei quali ha versato una quota di 1.000 euro come capitale sociale.

Nominato il consiglio di amministrazione, i cui membri sono stati indicati dalle 4 associazioni di categoria che hanno promosso e sostenuto il progetto: il presidente è Onorio Rebecchini, amministratore delegato dell’Hilton Rome Airport e dell’Hilton Garden Inn Rome Airport , indicato da Federalberghi, e i consiglieri sono Paolo Novi, titolare dell’agenzia Integrare, in rappresentanza di Federcongressi&eventi, Stefano Fiori, presidente della sezione Turismo di Unindustria, e Daniele Brocchi, segretario di Assoturismo Roma e Lazio per Confesercenti.

Hanno manifestato interesse ad aderire altri 20 operatori, e come annunciato durante la presentazione del progetto (a questo link) è ci sarà una seconda data di firma presso il notaio, che è stata fissata per il 25 luglio. “Siamo una società consortile aperta che non vuole lasciare fuori nessuno, e questo secondo appuntamento serve per dare a tutti il tempo tecnico di preparare la documentazione necessaria per consorziarsi” spiega a Event Report Onorio Rebecchini. E fra i 39 che hanno già firmato, i 20 che hanno manifestato interesse e altri che arriveranno, è possibile che già a fine luglio il numero iniziale di soci sia persino superiore alle aspettative. Una terza data di adesione, a settembre, è per ora solo ipotizzata.

Soddisfatto anche l’assessore allo Sviluppo economico e al turismo del Comune di Roma Adriano Meloni, che ha parlato di “giorno importante” e sottolineato che ora l’obiettivo è portare a Roma 150mila congressisti l’anno. Il bureau, lo ricordiamo, è un consorzio di privati che opererà e si svilupperà con fondi privati, ma il progetto è stato definito e condiviso con Roma Capitale (il Comune) e Regione Lazio, che siederanno insieme al CdA nel Comitato di indirizzo e ne supporteranno le attività.

Il consiglio di amministrazione comincerà subito a lavorare sull’assetto organizzativo: dopo gli adempimenti fiscali, burocratici e amministrativi l’obiettivo prioritario, dice Paolo Novi, è stabilire il profilo dello staff e cominciare a ricercarlo sul mercato già da settembre.

Ecco i primi 39 soci del Convention Bureau di Roma e del Lazio secondo la lista pervenuta a Event Report.

1. Confesercenti Roma
2. Federalberghi Roma
3. Federcongressi&eventi
4. Unindustria
5. Univers srl
6. Albergo Nord Nuova Roma srl
7. Icarus spa (Hilton Rome Airport e Hilton Garden Inn Rome Airport)
8. Symposia srl
9. DBG Management & Commerciale Consulting srl
10. CP Centro Pilota srl
11. Alfa FCM srl
12. Aziende Alberghiere Bettoja spa (Hotel Mediterraneo, Hotel Massimo D’Azeglio, Hotel Atlantico)
13. Visconti Cesi srl (Le Méridien Visconti Rome)
14. Dao spa
15. ICEM spa (Parco dei Principi Grand Hotel & Spa)
16. Ele spa (Sheraton Parco de' Medici Rome Hotel)
17. Immobiliare Residenziale Pineta Sacchetti srl (Courtyard by Marriott Rome Central Park)
18. Hotel Mozart srl
19. Reginal srl (Hotel Roma Aurelia Antica)
20. Mondialtecnica 2.O srls
21. Amapa srl (Ibis Styles Roma Eur, Novotel Roma Eur, Mercure Rome Leonardo Da Vinci Airport, Holiday Inn Express Roma Est)
22. Albergo Diana srl
23. Dema Hotels srl (Rome Life Hotel)
24. Sauq srl (Hotel Regno)
25. Tecnoconference Europe srl
26. TMB Stampa srl
27. Sidim srl (Holiday Inn Rome-Eur Parco Dei Medici)
28. Margana srl (The Church Palace)
29. Atal srl
30. Fiavet Lazio  
31. Triumph Italy srl (Triumph Group International)
32. Green Tours srl
33. Events In & Out srl
34. Roma Sightseeing Open srl
35. Palombini Ricevimenti srl
36. Pierre srl (Polo Hotel)
37. Aim Italy srl (AIM Group International)
38. Integrare Srl
39. Studio Ega srl

Margherita Franchetti

Commenta su Facebook