Firenze Convention Bureau: nel 2011 acquisiti 15 congressi, porteranno 8 milioni di euro
A

Lo staff del Firenze Convention Bureau. Al centro, il presidente Giacomo Billi

A due anni dall’acquisizione della quota di maggioranza da parte della Provincia di Firenze, il Firenze Convention Bureau fa un bilancio e presenta i risultati della propria attività: nel solo 2011, a fronte di contributi pubblici di 290 mila euro (il 40% dalla Provincia di Firenze e il resto dalla Regione Toscana con Toscana Promozione), il bureau ha presentato 37 candidature per ospitare congressi di varia natura e ne ha acquisiti 15, che si svolgeranno da qui al 2015 e che si stima genereranno un indotto per la città e il territorio di quasi 8 milioni di euro.

I brillanti risultati sono stati presentati martedì scorso a 300 intervenuti da Giacomo Billi, assessore al Turismo della Provincia e presidente del convention bureau, e dal direttore del bureau Carlotta Ferrari, durante una serata “natalizia” che ha unito la presentazione al brindisi per le festività e che ha visto la partecipazione del presidente della Provincia Andrea Barducci e dell’assessore al Turismo del Comune di Firenze Cristina Giachi.

“Questi risultati sono frutto del lavoro e della grande professionalità di uno staff giovane ma competente, nonché di un gioco di squadra che ha portato il Firenze Convention Bureau a stringere oltre 20 partnership con soggetti diversi, istituzionali e non” ha detto Giacomo Billi. “Il bureau rappresenta oggi più che mai un valido esempio di come la strada della sinergia tra diversi attori sia quella giusta per lo sviluppo del nostro territorio”.

Il convention bureau, che ha portato il numero dei soci privati a 69 (fra cui il 30% degli alberghi da tre a cinque stelle della città) ha attivato nel 2011 partnership con i maggiori soggetti istituzionali del territorio, le associazioni di albergatori e quelle degli operatori del settore meeting ed eventi (Comune di Firenze, Toscana Promozione, Camera di Commercio, Firenze Fiera, Consorzio Firenze Albergo, Federalberghi, Federcongressi&eventi e SITE); ha gestito 470 richieste di assistenza per l’organizzazione di eventi, partecipato a 12 fiere nazionali e internazionali e 6 missioni promozionali europee per un totale di quasi 900 incontri con buyer o prospect.

Grande spinta è stata data anche alle attività di comunicazione: sviluppo delle attività online, con un sito che genera 33 mila contatti l'anno, l'apertura di cinque canali nei principali social network e una applicazione per iPhone dedicata esclusivamente al congressuale che sarà lanciata nel 2012.

Commenta su Facebook