Aeroporti, 4,2 miliardi di euro per riqualificare i maggiori scali italiani: i progetti dei prossimi 5 anni
A
In arrivo una raffica di investimenti miliardari per gli aeroporti italiani. È il report Enac a fotografare lo stato delle infrastrutture aeroportuali, che nei prossimi 5 anni vedranno un investimento di 4,2 miliardi di euro per la loro riqualificazione. Si tratta di risorse quasi per intero versate dagli stessi gestori, che in particolar modo su Roma Fiumicino, Milano e Venezia focalizzano buona parte degli impegni.

Nel prossimo quinquennio, scrive TTGitalia.com, si assisterà dunque a un investimento di oltre 1,75 miliardi solo per lo scalo di Fiumicino, oggetto già negli scorsi mesi di un intenso restyling che ha portato all’apertura del Terminal E, inaugurato a dicembre scorso. I nuovi impegni porteranno a una riqualificazione del Terminal A, che aumenterà la capacità dello scalo di 4 milioni di passeggeri ulteriori.

Tra i due poli milanesi di Linate e Malpensa, Sea è pronta a mettere sul piatto oltre 500 milioni di euro. Linate dopo un quarto di secolo si rifarà il look: in previsione, il collegamento diretto con la linea della metropolitana 4, il rifacimento della facciata e del piazzale. Anche a Malpensa sono previsti lavori, con la riqualificazione del T1 e del T2, interamente dedicato a easyJet.

A Orio al Serio si aggiungeranno entro il 2020 sei nuovi gate, con un impegno economico superiore ai 113 milioni di euro, mentre a Venezia, dopo l’inaugurazione delle infrastrutture del water terminal e del moving walkaway, nei prossimi mesi è previsto l’ampliamento dei piazzali e la riqualificazione del terminal passeggeri. Bologna, infine, sarà oggetto di un intervento dedicato alla connessione con il territorio, grazie al People Mover: l’opera, prevista per la metà del 2019, collegherà la stazione centrale al terminal voli in poco più di 7 minuti.

Commenta su Facebook

Altro su...

Aeroporti