Nasce Conventions Malta, unità operativa a supporto degli organizzatori di eventi e nuovo brand di promozione dell'isola
A

Paul Bugeja

È un nuovo brand che promuove la destinazione sul mercato degli eventi, ma è anche un ufficio operativo che offre assistenza agli organizzatori nonché il soggetto deputato a presentare le candidature per i congressi associativi internazionali. Si chiama Conventions Malta, ed è – di fatto – il nuovo convention bureau dell’arcipelago maltese, presentato in questi giorni anche al mercato italiano.

Una realtà nuova con esperienza ventennale
Conventions Malta nasce come unità operativa specializzata del Malta Tourism Authority (MTA), l’ente del turismo che finora ha gestito direttamente tutte le attività legate all’incoming di eventi e congressi: in virtù della consistente crescita del mercato, e con l’obiettivo di destagionalizzare ulteriormente i flussi, l’MTA ha deciso di potenziare i servizi (gratuiti) per agenzie, aziende e associazioni che portano i propri eventi sull’isola dedicando loro una realtà nuova, ma forte dell’esperienza e del know how ormai ventennali maturati dall’ente in ambito di congressi, incentive ed eventi aziendali.

Il co-marketing con le agenzie italiane
Per raccontare Conventions Malta al mercato italiano sono arrivati a Milano Paul Bugeja, CEO del Malta Tourism Authority, ed Edward Zammit, direttore operazioni del nuovo ufficio, che insieme al direttore di MTA in Italia Claude Zammit Trevisan hanno incontrato agenzie di eventi, organizzatori congressuali e incentive house nel corso di una cena di gala presentando loro anche le proposte per attività di co-marketing, che hanno già trovato un primo esempio nella partnership con Gattinoni. Proprio nella sede milanese dell’agenzia, infatti, si sono tenuti i primi eventi di presentazione di Conventions Malta, con la domination del logo in programma per tre settimane.

Il mercato italiano primo per incoming business a Malta
Al mercato italiano Malta tiene in modo particolare perché dall’Italia proviene il 25% dei visitatori business dell’isola: l’anno scorso gli italiani che hanno partecipato a eventi e incentive che si sono svolti a Malta sono stati 34mila, il numero più alto per singolo mercato emissore. Merito dei buoni collegamenti, con 13 città italiane che hanno voli diretti per Malta, dell’hotellerie di alto livello e della consistente offerta di operatori specializzati fra cui circa 85 DMC autorizzati, dei quali 25 in possesso della certificazione di qualità rilasciata dall’MTA.

I "facilitatori" di eventi
Conventions Malta è già operativo con uno staff di 6 persone, oltre al direttore Edward Zammit: il lavoro è suddiviso fra il mercato associativo – candidature per i congressi internazionali, messa a punto di un “programma ambasciatori” ed entro fine anno anche di un programma di incentivi finanziari e in servizi a supporto delle candidature – e il mercato corporate. Per tutti, Conventions Malta si pone come “facilitatore”, semplificando le procedure di rilascio dei visti, velocizzando gli iter doganali, mettendo a disposizione degli organizzatori sedi e location pubbliche, facilitando la concessione di suolo e spazio pubblico per gli eventi (il claim dell’ufficio è proprio “Access all Areas”) e fornendo gratuitamente servizi di informazione, assistenza e consulenza.

© Event Report – riproduzione riservata

Commenta su Facebook