A Tel Aviv la torretta del bagnino diventa albergo di lusso: gli ospiti saranno i vincitori di un concorso di destination marketing
A
La torretta del bagnino di una delle più famose spiagge di Tel Aviv (Frishman Beach) sta per diventare una suite di lusso a due piani, completa di maggiordomo privato e servizi da albergo a 5 stelle. Un vero e proprio “pop up hotel”, letteralmente sul mare, che sarà pronto entro il 15 marzo, quando vi arriveranno i primi ospiti internazionali.

L’inedito progetto è infatti parte di una campagna voluta dal Ministero del Turismo israeliano e dal Comune della città per promuovere Tel Aviv come destinazione per city break, anche invernali e anche per la mezza stagione. In particolare, il soggiorno nella suite sul mare è legato a un concorso lanciato in partnership con Hotels.com che invita le persone a caricare su Instagram una propria foto in tenuta da spiaggia (costume, ciabattine etc) sullo sfondo della propria città e con un cartello che riporta l’hashtag #TakeMeToTelAviv.

Gli autori degli scatti più creativi e virali vinceranno un viaggio di 4 giorni a Tel Aviv per due persone comprensivo di voli e pernottamenti, il primo dei quali proprio nella lussuosa torretta del bagnino, con servizio alberghiero (colazione, room service e maggiordomo) operato dal gruppo Brown Hotels Urban Collection che a Tel Aviv gestisce tre strutture a 5 stelle.

Abbiamo rivoluzionato il nostro approccio al marketing turistico con campagne creative legate ai social media” commenta il ministro del turismo israeliano Yariv Levin. “E questa iniziativa, parte della più ampia campagna Two Cities One Break che promuove sia Tel Aviv che Gerusalemme, arriva al termine di un anno, il 2016, in cui il turismo incoming in Israele è cresciuto del 4%.

Commenta su Facebook