Milano in corsa come European Best Destination, il Comune invita a votarla nella competizione che coinvolge più di 240mila europei
A
Si sono aperte venerdì 20 gennaio le votazioni online dalle quali fra tre settimane (le “urne” si chiuderanno il 9 febbraio) emergerà la migliore destinazione di viaggio europea del 2017. A decretarla saranno gli europei stessi, chiamati a esprimere la propria preferenza fra le 20 città selezionate da EBD (European Best Destination), organizzazione non profit con sede a Bruxelles che promuove la cultura e il turismo in Europa, sulla base del report annuale di Eurostat sul turismo e delle indicazioni di esperti.

In corsa per il titolo c’è anche Milano, e il Comune si è mobilitato per coinvolgere i cittadini, informarli dell’iniziativa e invitarli a votare online a favore della propria città. Milano è stata selezionata da EBD per il quinto anno consecuitvo, e si è sempre posizionata fra le prime 10 città più votate. “Un risultato sicuramente positivo, ma che non ci basta” ha detto l’assessore al Turismo del Comune di Milano, Roberta Guaineri. “In questo 2017 abbiamo deciso di concorrere per vincere. Faremo ogni sforzo necessario per far conoscere l’iniziativa ai cittadini e invitarli a farsi portavoce del proprio amore per la città, votando Milano e facendole vincere il titolo di Best Destination. Confido in una vasta adesione perché dobbiamo essere i primi a credere nel potere attrattivo di questa città e farci promotori della sua bellezza. È una sfida che dobbiamo vincere tutti insieme”.

Tra le azioni che verranno messe in campo, una campagna sui canali internet e social dell’amministrazione, la produzione di cartoline da distribuire presso InfoMilano e in centri di interesse e aggregazione, l’utilizzo dei totem informativi distribuiti in città e il coinvolgimento dei principali stakeholder, attori istituzionali, associazioni e influencer in tutti i settori di eccellenza della città.

La competizione mobilita ogni anno amministrazioni, uffici del turismo, alberghi e agenzie di tutta Europa per fare passaparola social e coinvolgere le persone al voto: lo scorso anno i voti online sono stati più di 244mila e il titolo di European Best Destination è andato alla croata Zadar. In palio, in caso di vittoria, l’esclusiva nell’utilizzo del titolo e logo European Best Destination per l’amministrazione e i propri partner pubblici e privati, e una campagna di promozione della città per un intero anno da parte di EBD.

La lista delle 20 città candidate quest’anno (che include anche Roma) è consultabile a questo link, dove si può votare, con un solo clic e senza registrarsi, fino alla mezzanotte del 9 febbraio. A garanzia della correttezza della votazione sarà conteggiato un solo voto per ogni indirizzo IP: non è possibile, quindi, votare più di una volta da uno stesso dispositivo.

Commenta su Facebook

Altro su...

Destination marketing