Capitale italiana della cultura 2018, ecco le 10 città finaliste: alla vincitrice un milione di euro per valorizzare il territorio
A
Fra le 21 che erano in corsa la giuria ne ha selezionate 10, che concorrono ora come finaliste per il titolo di Capitale italiana della cultura 2018. Nella shortlist ci sono Alghero, Aquileia, Comacchio, Erice, Ercolano, Montebelluna, Palermo, Recanati, Settimo Torinese e Trento, i cui progetti sono stati ritenuti meritevoli dai 7 esperti nei settori della cultura, delle arti e del turismo che compongono la commissione di giuria.

Il titolo di Capitale italiana della cultura è stato istituito con la legge Art Bonus del 2014, la quale prevede che alla città vincitrice, cioè quella che presenta il migliore progetto di valorizzazione del territorio, il Governo destini un milione di euro da investire in iniziative di cultura per favorire la coesione sociale, l’integrazione e l’innovazione, per stimolare lo sviluppo economico e l’attrattività turistica. Ulteriore benefit del titolo è che le risorse investite nella realizzazione del progetto Capitale della cultura vengono escluse dal vincolo del patto di stabilità.

“Abbiamo ricevuto molte proposte di elevata qualità”, ha comunicato il presidente della giuria Stefano Baia Curioni, “a dimostrazione che le città candidate hanno saputo combinare insieme cultura, partecipazione e creazione di capitale sociale. È il segno che anche grazie alla Capitale italiana della cultura la capacità di sviluppare progetti integrati è cresciuta su tutto il territorio nazionale”.

Le audizioni delle città finaliste sono state fissate dalla commissione per il mese di gennaio, e il titolo sarà assegnato il 31 gennaio.

Commenta su Facebook

Altro su...

Destination marketing