La camminata sull'acqua di Christo porterà 49 milioni al lago d’Iseo, alberghi verso il tutto esaurito
A
Il fatto che lo si consideri un miracolo è quasi scontato, visto il nome dell’artista che sta realizzando l’opera. Comunque sia, la passerella sull’acqua del lago d’Iseo che sarà aperta al pubblico dal 18 giugno al 3 luglio, nuova opera dell’artista americano Christo, si sta rivelando una vera e propria manna per tutta la Franciacorta: gli hotel stanno ormai andando verso il tutto esaurito, con prezzi medi che sono saliti verso i 170 euro a notte e 700mila visitatori attesi nel periodo.

In termini di indotto economico, è la stima effettuata da JFC, l’opera di Christo si tradurrà per il territorio in entrate pari a 49 milioni di euro, ovvero 3 milioni al giorno, di cui oltre 13 per le attività ricettive e 18 per quelle di ristorazione. Senza contare, scirve TTGitalia.com, il ritorno in visibilità internazionale che il lago e l'intera area otterranno dall’evento.

The Floating Piers (cioè i moli galleggianti) – questo il nome dell’opera – sarà a costo zero. I 3 chilometri di passerella che uniranno Sulzano e l’isolotto di San Paolo saranno infatti interamente finanziati dallo stesso Christo, per un totale di 15 milioni di euro, che ha raccolto la cifra vendendo altre sue opere d’arte.

Commenta su Facebook