L’incentive cinese più grande di sempre: 10mila partecipanti per 5 giorni di evento, a vincere la gara è stata la Nuova Zelanda
A
Non arriveranno tutti e 10mila nello stesso momento, bensì a gruppi di 500 in un arco complessivo di 4 mesi, e la destinazione sarà Queenstown, rinomata località turistica della Nuova Zelanda. Il governo neozelandese, con il primo ministro John Key a guidare le operazioni, si è aggiudicato il mega incentive che Amway China organizzerà nella prima metà del 2018 per i propri migliori distributori.

Secondo le stime di Business New Zealand, il convention bureau nazionale costituito 3 anni fa proprio per portare nel paese gli eventi di aziende e associazioni, l’evento Amway avrà una ricaduta diretta di circa 30 milioni di euro, più altri 6 milioni di spesa dei partecipanti per lo shopping nel territorio.

L’evento, il più grande incentive che la Nuova Zelanda abbia mai ospitato, arriva a coronamento di una politica governativa che ha stanziato l’equivalente di 20 milioni di euro in 4 anni con lo specifico obiettivo di supportare le gare per i grandi eventi. Nel 2015 la Nuova Zelanda ha inoltre avviato un programma che facilita ai partecipanti agli eventi di business l’ottenimento del visto d’ingresso nel paese, rendendo più attrattiva la propria offerta per le aziende cinesi e vincendo in poco più di un anno ben 47 eventi.

Per la Nuova Zelanda, la Cina è il secondo maggiore mercato incoming dopo l’Australia: lo scorso anno i turisti cinesi sono stati 368mila, il 28% in più dell’anno precedente, e hanno portato all’economia neozelandese 1 miliardo di euro.

Commenta su Facebook