Firenze, accordo raggiunto: Airbnb pagherà la tassa di soggiorno
A
È arrivata la firma dell’accordo fra il sindaco di Firenze, Dario Nardella, e Airbnb, accordo a cui hanno a lungo lavorato sia Palazzo Vecchio che il country manager Italia del portale di affitti brevi, Matteo Stifanelli.

Il documento prevede, fra l’altro, che anche gli host (cioè i proprietari degli alloggi) di Airbnb facciano pagare ai loro clienti la tassa di soggiorno. Il gettito stimato, scrive TTGItalia.com, è di 10 milioni di euro (si pensa a una media di 2,5 euro a persona a notte) che andranno ad aggiungersi ai 28 milioni che il Comune già incassa dal pagamento di alberghi e b&b.

L’intesa, la prima in Italia fra Airbnb e un ente pubblico, prevede anche una parte di informazione agli host sulle regole e la promozione di un turismo sempre più responsabile.

Commenta su Facebook

Altro su...

Alberghi