Firenze Convention & Visitors Bureau: 118 gli eventi confermati nel 2015, un milione di euro il fatturato alberghiero veicolato
A

Carlotta Ferrari

Quello che sta giungendo al termine è stato un anno di novità per il Firenze Convention & Visitors Bureau, che all’assemblea dei soci della scorsa settimana ha annunciato risultati positivi in termini sia di numeri sia di attività.

Prima di tutto i numeri, illustrati dal direttore Carlotta Ferrari: nel 2015 il bureau ha presentato 48 candidature e gestito più di 300 richieste di eventi da svolgere in città, confermandone ben 118. Attraverso il proprio portale di prenotazione alberghiera per i congressi, inoltre, il Firenze Convention & Visitors Bureau ha veicolato agli hotel un fatturato superiore al milione di euro.

In ambito promozione internazionale il convention bureau ha partecipato quest’anno a 20 appuntamenti – fiere e sales mission che hanno generato incontri di business con 600 potenziali clienti – e organizzato sul proprio territorio 3 educational dedicati sia agli event planner aziendali sia a quelli di associazioni.

Il 2015 ha portato al bureau anche molte novità: la partnership con il Comune di Firenze per la promozione anche turistica della destinazione e per lo sviluppo del segmento wedding, la trasformazione della mission da “convention bureau” a “convention & visitors bureau” per includervi anche le attività legate al turismo leisure, con il progetto di creare un portale per la vendita di tutta l’offerta turistica fiorentina, l’apertura della divisione Tuscany for Weddings ora impegnata a preparare il congresso mondiale dei wedding planner che arriverà a Firenze in aprile.

Un’accelerazione su molti fronti – compreso quello della membership, con ormai quasi 200 imprese associate – che ha portato anche una novità logistica: il trasferimento in una nuova sede, che sarà operativa dai primi giorni di gennaio 2016.

Commenta su Facebook