Firenze vince il congresso internazionale dei wedding planner, attesi nel 2016 gli autori dei matrimoni più glamour degli ultimi anni
A
Si svolgerà dall’11 al 13 aprile 2016 e Firenze se l’è aggiudicata anche in virtù della propria posizione sul mercato, che la vede ospitare il 19% dei matrimoni internazionali: la terza edizione del Destination Wedding Planners Congress riunirà 150 tra i maggiori wedding planner provenienti da oltre 50 paesi nel mondo e per la città sarà l’occasione di fare loro conoscere i propri migliori fornitori qualificandosi ulteriormente come wedding destination del futuro.

Un po’ congresso, un po’ workshop e un po’ evento espositivo, il Destination Wedding Planners Congress è organizzato dalla società di Dubai QnA International e ha debuttato nel 2014 ad Atene per poi spostarsi a Mauritius nel 2015. Il format prevede, oltre alla parte congressuale, anche un’area espositiva dove alberghi a 5 stelle, location, DMC e fornitori di servizi quali fotografi, gioiellieri, fioristi e società di catering incontrano i wedding planner.

Firenze ha acquisito l’evento grazie alla candidatura presentata dal Firenze Convention Bureau che, ha affermato il direttore di QnA International Ackash Jain, “ha dimostrato una grande capacità di supportare e capire il concept che sta dietro al DWP Congress presentando una proposta davvero eccezionale. La qualità della candidatura è stata eccellente e ha mostrato il grande impegno di tutti gli operatori locali”.

Il trend dei matrimoni all’estero è in decisa crescita: grazie all'aumento del benessere e della ricchezza sempre più coppie scelgono di sposarsi fuori dal proprio paese, e negli ultimi anni Firenze ha ospitato le cerimonie di molte celebrità, fra cui Kanye West e Kim Kardashian, Melissa Joan Hart e Mark Wilkerson, oltre naturalmente all’ormai famoso matrimonio indiano che ha rempito per giorni le cronache cittadine.

“Siamo contenti per questo risultato e per il business che l’evento porterà in città” ha detto il direttore del Firenze Convention Bureau Carlotta Ferrari. “Sappiamo che i competitor sono stati molto agguerriti, ma siamo anche convinti che i migliori wedding planner del mondo troveranno a Firenze grande ispirazione”.

Fra i partecipanti alle passate edizioni del DWP Congress si annoverano professionisti del calibro di Marc Blum, il cui portfolio include i matrimoni del giocatore di basket LeBron James e dell’attore Kevin Bacon, del giapponese Yoshitaka Nojiri, proprietario dell’agenzia più grande dell’Asia che organizza ogni anno 17mila matrimoni, e di Sarah Haywood che ha presenziato e commentato ufficialmente la cerimonia del principe William nel 2011. E ancora Mohomed Morani dall’India, che vanta di avere organizzato il più costoso matrimonio del mondo (76 milioni di dollari), Ziad Raphael Nassar dal Libano, creatore di oltre 100 matrimoni per famiglie reali del mondo arabo, e Vandana Mohan, una delle più note wedding planner dell’India che ha tra i suoi clienti le celebrities Katy Perry e Russell Brand.

La partecipazione all’evento è su invito e non è ammesso pubblico esterno: un ulteriore fattore di esclusività che lo rende ambito ai più ma non accessibile a tutti.

Commenta su Facebook