Il Giubileo porterà a Roma 33 milioni di turisti che spenderanno 8 miliardi, ma al comune mancheranno 40 milioni
A
Si aprirà l’8 dicembre 2015 per concludersi il 20 novembre 2016, e le stime dicono che porterà a Roma 33 milioni di turisti e pellegrini da ogni parte del mondo. Il Giubileo della Misericordia voluto da Papa Francesco sarà ancora più partecipato di quello del 2000, che aveva portato nella capitale “solo” 25 milioni di di visitatori. Nel corso del prossimo Anno Santo turisti e pellegrini spenderanno a Roma 8 miliardi di euro, il 70% dei quali arriverà da visitatori stranieri. E la città che troveranno sarà molto più strutturata per accoglierli rispetto a 15 anni fa.

I dati diffusi dal Censis dicono infatti che, rispetto all’anno 2000, i posti letto a Roma sono aumentati del 67%: l’incremento è stato del 41% in strutture alberghiere, mentre il vero boom si è avuto nell’ospitalità extralberghiera (case private e bed & breakfast), i cui posti letto sono aumentati del 164%. Il Censis stima che il 75% delle strutture per l’ospitalità extralberghiera low cost lavori in nero e che, solo in termini di evasione della tassa di soggiorno, il fenomeno si tradurrebbe il prossimo anno in un mancato gettito per le casse comunali di circa 40 milioni di euro.

Il numero dei posti letto, regolari o meno, è cresciuto in questi anni accompagnando l’incremento dei flussi turistici: dai 7,5 milioni di arrivi turistici registrati a Roma nel 2000 si è passati ai 31,4 milioni del 2014. L’aumento è del 77,5%, significativamente superiore a quello nazionale, che si è attestato a 33,3%. Anche il numero di pernottamenti turistici negli ultimi 15 anni è aumentato a Roma molto più che nel resto del paese: +46,5% (per un totale di oltre 38 milioni) contro il +11,6% della media nazionale.

Nell’ultimo anno, segnala infine il Censis, sono arrivati a Roma 8 milioni di turisti stranieri, il 63% dei visitatori totali. In cima alla lista dei paesi di provenienzaa gli Stati Uniti, seguiti da Regno Unito, Germania, Spagna, Francia e Giappone. Negli ultimi 6 anni gli arrivi turistici internazionali nella capitale sono aumentati del 40,2%, a fronte del dato medio nazionale del +23,6%. In crescita esponenziale, in particolare, i visitatori argentini, cinesi, turchi, russi e polacchi.

Commenta su Facebook