Lanciato il World Icecream Index: il gelato servito ai partecipanti agli eventi racconta l’unicità di una destinazione
A

Padraic Gilligan e Patrick Delaney

È la nuova trovata di Patrick Delaney e Pádraic Gilligan, i due irlandesi già a capo di Ovation Group e ora attivi nella società di consulenza SoolNua, che opera nel settore meeting ed eventi. Tempo fa, Delaney e Gilligan avevano inventato l’Huggability Award, il premio che conferivano alla persona “più abbracciabile” della meeting industry.

Ora, a qualche anno di distanza ma pur sempre con lo stesso spirito goliardico, lanciano il World Icecream Index per misurare l’unicità delle destinazioni attraverso la qualità del gelato che producono. “Con gli occhi del settore meeting ed eventi puntati in queste settimane sull’indice di competitività turistica del World Economic Forum e sulla classifica ICCA delle destinazioni congressuali”, dicono Delaney e Gilligan, “abbiamo voluto lanciare una nuova iniziativa per le destinazioni”.

I professionisti della meeting industry sono invitati a segnalare le destinazioni dove hanno assaggiato il gelato migliore, che siano nel proprio paese o in paesi che hanno visitato per lavoro. “Anche i produttori di gelato possono concorrere”, dicono i due, “ se pensano di avere trovato la ricetta vincente”.

Il gelato è universale, ma ogni paese ha il proprio modo specifico di prepararlo, servirlo e mangiarlo. “Il gelato offerto ai partecipanti di meeting ed eventi”, affermano Delaney e Gilligan, “esprime qualcosa dell’unicità e dell’autenticità di una destinazione, che è esattamente ciò che vogliamo celebrare. L’obiettivo è che gli enti del turismo e le organizzazioni di destination marketing supportino l’iniziativa e utilizzino il gelato per raccontare alla community degli eventi le peculiarità della propria destinazione.

A questo link le istruzioni per presentare, entro il 17 luglio, le candidature, che saranno visibili sul sito di SoolNua e aperte ai voti del pubblico.

Commenta su Facebook

Altro su...

Destination marketing