La Toscana partecipa a Expo con un palinsesto di 480 eventi e uno stand sensoriale nel Padiglione Italia
A
Sono secoli che viviamo nel futuro. Questo il claim scelto dalla Regione Toscana per la partecipazione all’Esposizione Universale, operazione per cui è stato stanziato un budget di 2 milioni e mezzo di euro.

Quasi 500 gli eventi made in Toscana che si svolgeranno durante i sei mesi dell’Expo: circa 450 saranno entro i confini della regione, mentre 30 animeranno il Fuori Expo a Milano. Nei Chiostri dell’Umanitaria di Milano la destinazione dimostrerà il suo impegno sul fronte dell’innovazione e della tradizione alimentare con mostre, convegni, conferenze, incontri B2B, show cooking e wine tasting.

Lo stand all’interno del Padiglione Italia, per il quale sono previsti da 50mila a 70mila visitatori, proporrà un viaggio sensoriale nel territorio toscano. Tutto lo spazio sarà pervaso da un’essenza realizzata appositamente da un maestro profumiere e fulcro del percorso sarà A five minutes day. La video installazione occuperà tutti gli schermi del totem centrale e condenserà in soli 5 minuti i suoni e le immagini di un’intera giornata trascorsa in Toscana.

Altro elemento caratterizzante dello stand sarà una parete multimediale: i visitatori potranno accedere a contenuti di suoni e immagini interagendo con gli schermi per poi ricevere un chiavetta usb sulla quale sarà riportata l’esperienza compiuta.

La presenza della Toscana a Expo sarà rappresentata da un logo che, creato dal designer Alessandro Medini, raffigura i simboli della regione: la poesia, il vino, l’olio, la cultura, Pinocchio, la musica, la ricerca scientifica, la tradizione, le montagne e il mare.

Commenta su Facebook