Lugano unica tappa fuori confine del Giro d’Italia 2015: la città pronta con i servizi di corporate hospitality per le aziende
A
La 17° tappa del Giro d’Italia 2015, in calendario per il prossimo 27 maggio, si concluderà nel centro di Lugano; la gara riprenderà il giorno successivo a pochi chilometri di distanza, da Melide, con i concorrenti diretti verso Verbania. Lugano e il suo territorio, uniche fermate estere della nota competizione ciclistica, si sono preparati con grande anticipo per accogliere l’evento sportivo e trasformarlo in un’opportunità per cittadini, visitatori e imprese locali. Il Giro, infatti, muove a ogni tappa un paio di migliaia di persone, e per alberghi, ristoranti, esercizi commerciali e strutture turistiche l’occasione è da non perdere.

“Ci siamo mossi con due anni di anticipo per proporre la nostra candidatura quale città-tappa”, dice Andrea Prati, coordinatore del Comitato Giro d’Italia per le tappe luganesi, “e ora stiamo organizzando diversi appuntamenti per attirare l’attenzione della cittadinanza sull’evento: una conferenza, una bicliclettata e poi la Festa Rosa, il 25 maggio, con spettacoli di musica, esibizioni di acrobazie in bicicletta e mercatino gastronomico”.

Per le aziende che vogliono offrire a clienti, partner o dipendenti lo spettacolo della corsa ciclistica, Lugano ha messo a punto servizi di corporate hospitality: “Durante la manifestazione”, spiega Prati, “metteremo a disposizione un salotto hospitality dove le aziende potranno intrattenere gli ospiti: si tratta di uno spazio che può accogliere 200 persone allestito in piazza Manzoni, in riva al lago e a ridosso del vialone di arrivo – dove si trova anche il villaggio del Giro d’Italia – con servizio di food & beverage a partire dal pomeriggio e maxi schermo per seguire la corsa”.

Commenta su Facebook