Il Sicilia Convention Bureau si prepara all’Expo e a BTC raddoppia i contatti con i buyer internazionali
A
Le città “periferiche” sono le nuove destinazioni italiane del congressuale: in vista dell’overbooking atteso nel Nord Italia per Expo 2015, le destinazioni del Sud rilanciano e diversificano l’offerta, e la Sicilia si prepara a cogliere l’opportunità facendo incetta di contatti internazionali e riscontrando elevato interesse sul fronte dell’incoming dall’estero.

È ciò che ha fatto il Sicilia Convention Bureau a BTC, la fiera degli eventi tenutasi la scorsa settimana a Firenze cui ha partecipato come espositore chiudendo la due giorni con il doppio degli appuntamenti previsti dall’agenda di fiera. Oltre ai 25 appuntamenti programmati, infatti, il team siciliano ha condotto altri 27 incontri, per un totale di 52 appuntamenti con i buyer, al 70% internazionali.

Il riscontro è stato positivo: se la Sicilia, dice una nota del bureau, si conferma destinazione di interesse per i grandi mercati di Germania e Francia, il feedback di nuovi mercati quali Brasile, Cina, Giappone e India è stato oltre le attese. “BTC non delude, bensì rilancia” dicono al Sicilia Convention Bureau.

Tanto che anche l’aperitivo organizzato dal Convention Bureau nella serata del dopo-fiera ha registrato il tutto esaurito, con una quarantina di buyer conquistati dal calore e dai profumi mediterranei che hanno partecipato alla serata con concorso per aggiudicarsi quattro weekend omaggio in Sicilia.

Commenta su Facebook