Un nuovo emirato sulle mappe degli organizzatori di eventi: Ras Al Khaimah arriva a BTC con un’offerta di lusso
A
È la destinazione emergente nell’area del Golfo Persico, uno dei 7 emirati che che compongono gli Emirati Arabi Uniti. Meno conosciuto di Dubai e Abu Dhabi ma attrezzato per ospitare eventi e incentive, l’emirato di Ras Al Khaimah arriva ora sul mercato forte di un’offerta alberghiera di alto livello e di un ampio ventaglio di soluzioni per attività outdoor.

Ras Al Khaimah, che al mercato italiano degli eventi si presenta partecipando a BTC, la fiera specializzata che si svolgerà a Firenze l’11 e 12 novembre, è raggiungibile dall’Italia in cinque ore e mezza di volo e dista 45 minuti di auto dall’aeroporto di Dubai: sul territorio sono presenti alcune delle maggiori catene alberghiere internazionali, fra cui Waldorf Astoria, Hilton, Rixos e Banyan Tree, che vi hanno aperto alberghi moderni e adatti a ospitare anche gruppi di grandi dimensioni. A corollario, i paesaggi naturali del mare e del deserto, dove fare escursioni in barca e yacht, kayaking, pesca, e parasailing, oppure safari con cene nei campi tendati, tiro con l’arco e passeggiate a cavallo.

La promozione dell’emirato è affidata alla Tourism Development Authority che, istituita nel 2011, ha l’obiettivo di posizionare Ras Al Khaimah come destinazione di lusso, supportando le strutture turistiche presenti nel paese e sviluppando iniziative congiunte con i principali operatori del settore turistico.

Commenta su Facebook