AssoComunicazione diventa Assocom e annuncia il programma 2013: formazione, informazione e consulenza i temi strategici
A

Massimo Costa

Difendere il livello qualitativo delle imprese di comunicazione, ottenere un rapporto professionale più equilibrato con la committenza e riavvicinare l’associazione alle esigenze delle imprese iscritte: questi gli obiettivi del presidente di AssoComunicazione Massimo Costa, che durante l’assemblea di fine anno ha presentato le novità strutturali e programmatiche che consentiranno di raggiungerli.

La prima novità è la nuova denominazione: il nome AssoComunicazione lascia il posto ad Assocom (Associazione Aziende di Comunicazione), per evidenziare la mission di rappresentare tutte le realtà che operano nel mercato della comunicazione attraverso canali vecchi e nuovi. La seconda è il cambio di sede dell’associazione, che entro il primo semestre 2013 lascerà il centro di Milano per trasferirsi in uno dei nuovi quartieri emergenti della città.

Costa ha poi annunciato la nomina a direttore generale dell’associazione di Stefano Del Frate, che subentra a Fidelio Perchinelli, dimissionario; quest’ultimo ha presentato il bilancio consuntivo 2012 e illustrato il budget previsionale 2013, che prevede un ridimensionamento dei costi per consentire alla nuova Assocom di svolgere le attività programmatiche previste per l’anno nuovo.

Il piano di attività si articola intorno a tre direttrici principali: formazione, informazione e consulenza, identificate come strategiche per le aziende associate. Le attività di formazione saranno dedicate ai nuovi assunti, ma prevedono anche un intervento più generale volto ad aggiornare i soci sul tema della digitalizzazione del mercato, mentre quelle di informazione saranno tese a ottenere la leadership culturale sui temi della comunicazione attraverso la collaborazione con figure e istituzioni del mondo accademico. Assocom aprirà inoltre nuovi canali social (Twitter, LinkedIn, SlideShare, Flickr, YouTube, WordPress) per consentire alle imprese di partecipare attivamente alla vita dell’associazione. Sempre in tema di informazione, Costa ha annunciato che è previsto un audit per verificare come il mercato si autoregola rispetto ai prezzi praticati per ogni forma di attività di comunicazione.

In ultimo, le attività di consulenza in ambito legale e fiscale per gli associati: già condotte riguardo alla nuova normativa per i contratti del personale e alle nuove norme tributarie per le agenzie, proseguiranno con il contributo di esperti in materia.

Commenta su Facebook

Altro su...

Assocom

Associazioni