PCMA lancia EduGate: sviluppo in crowdsourcing del programma education per la conferenza 2013
A

Orlando (Florida) ospiterà il Convening Leaders PCMA 2013

In vista della conferenza annuale 2013, l'americana PCMA (Professional Convention Management Association) ha lanciato online EduGate, un portale dedicato a raccogliere proposte e idee per il programma di formazione dell’evento.  

In questo modo, l'associazione da un lato standardizza la procedura e rende veloce e possibile 365 giorni l’anno, a tutte le ore (perché effettuabile online da qualsiasi parte del pianeta), l'invio delle proposte; dall'altro permette ai responsabili del programma di disporre di un database di proposte uniformi, ordinabili e ricercabili tramite un motore di ricerca interno.

L’obiettivo di PCMA, che promuove lo sviluppo professionale di chi lavora nel settore meeting ed eventi, è di rendere più efficace il procedimento di raccolta e selezione delle proposte che partono dagli stessi associati (ma anche da non associati) per offrire loro un programma education di valore, rilevante e misurato sulle loro esigenze.

Il sistema web del Call for Presentation, aperto fino a fine febbraio, per proporre seminari da tenere alla PCMA Convening Leaders 2013 (dal 13 al 16 gennaio a Orlando, in Florida), prevede che si possano presentare due tipi di proposte: le Session Proposal riguardano progetti di seminari completi (della durata variabile di 15, 30, 60 o 90 minuti) di cui il proponente si fa interamente carico, mentre le Great Idea sono spunti che vengono lanciati senza avere una chiara e completa visione dello svolgimento, e che l’associazione potrà decidere di sviluppare.

PCMA invita a concepire le proposte tenendo presente le diverse tipologie di partecipanti al congresso (ne individua otto, fra membri di associazioni, corporate, indipendenti, responsabili di congressi scientifici e così via) e alcune aree tematiche ritenute più attuali (come aumentare il ritorno di business o il coinvolgimento dei partecipanti negli eventi, per esempio, o come organizzare e far lavorare efficacemente team multigenerazionali).

Commenta su Facebook