Eventi ECM: proposti alle società scientifiche cinque tipi di contratto per le sponsorizzazioni
In occasione dell'assemblea FISM a Roma si è discusso delle modalità di stesura di contratti di sponsorizzazione. Federcongressi&eventi e Farmindustria hanno individuato cinque situazioni standard, a seconda che la società scientifica sia provider accreditato, in fase di accreditamento o responsabile scientifico di un provider.
A
Nell’ambito dell’assemblea dei soci della Federazione Italiana delle Società Medico-scientifiche (FISM), tenutasi a Roma il 30 maggio, si è svolta una riunione allargata, intitolata Provider ECM, contratti operativi, gestione fiscalità, aggiornamenti, alla quale hanno preso parte anche i rappresentanti di Farmindustria, Assobiomedica, FNOMCeO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici ), Federcongressi&eventi e del Ministero della Salute.

Al centro dell’incontro le modalità di stesura dei contratti di sponsorizzazione fra provider e sponsor che le nuove norme per gli eventi ECM (Educazione Continua in Medicina) richiedono.

Dal 1° gennaio 2011 è infatti entrato in vigore il nuovo sistema ECM che, in tema di disciplina delle sponsorizzazioni degli eventi, prevede la compilazione di contratti dettagliati da sottoporre alla Commissione ECM all’atto dell’accreditamento definitivo di un evento.

Nel caso in cui la società scientifica sia un provider accreditato, Farmindustria ha individuato tre situazioni su cui elaborare tre diversi contratti: la società medico-scientifica segue tutti gli aspetti dell’evento e quindi fattura direttamente allo sponsor; la società medico-scientifica delega gli aspetti amministrativi del rapporto con gli sponsor a un proprio braccio operativo; la società medico-scientifica demanda sia l’aspetto organizzativo sia quello amministrativo dei propri eventi a un PCO, che gestisce quindi i rapporti con lo sponsor.

Paolo Zona, presidente di Federcongressi&eventi, ha condiviso queste ipotesi che ha integrato con due ulteriori situazioni: la società medico-scientifica è in fase di accreditamento come provider e si appoggia a un PCO partner per le questioni economiche e organizzative; a società medico-scientifica non intende richiedere l’accreditamento e si rivolge a un provider accreditato assumendo solo la responsabilità scientifica.

I modelli di contratto individuati saranno presentati da Farmindustria e Federcongressi&eventi a FISM, la quale li sottoporrà alla valutazione della Commissione nazionale ECM.

Commenta su Facebook