Destination management: pubblicata la guida di ADME alle best practice per le agenzie
A
Pianificazione delle strategie di marketing, definizione delle tariffe, elaborazione delle proposte per i clienti, etica professionale, tecnologia: sono alcuni degli argomenti trattati nel nuovo volume Best Practices in Destination Management pubblicato dall’Association of Destination Management Executives, che riunisce oltre 200 destination management companies (DMC) a livello internazionale.

Grazie al contributo di ben 33 esperti e professionisti, nel volume sono presentati in modo organico consigli, best practice e modelli per aiutare i DMC a svolgere più efficacemente il proprio lavoro.

Sviluppato in 16 capitoli, il libro vuole rappresentare una sorta di "summa" del destination management, utile sia per chi si avvicina alla professione, sia per chi voglia sistematizzare le proprie conoscenze, sia per chi deve collaborare con i DMC.

Il testo passa in rassegna dunque gli aspetti salienti della professione, spiegando come pianificare le strategie di marketing per promuovere la propria agenzia, come redigere le proposte per i clienti adattando i programmi e definendo i budget in modo tale che si giunga velocemente alla conferma del progetto.

Un intero capitolo è dedicato alla definizione delle tariffe, per le quali è importanti identificare i fattori che le influenzano e il loro peso, piuttosto che il mark up da applicare; si considera l’organizzazione di tutti i servizi principali – i trasporti, il food & beverage, la tecnologia, lo staff tecnico, l’animazione, le attività di team building – mettendo in evidenzia come selezionare i partner e negoziare accordi di medio e lungo termine.  

Il testo si conclude poi ponendo l’attenzione sull’importanza delle relazioni nel settore, industriali, associative e sulle attività di marketing e comunicazione necessarie per affermare il brand del DMC.

Molto utili l’appendice, che riporta un glossario con la spiegazione dei termini utilizzati a livello internazionale, e i 25 documenti proposti, veri e propri modelli – di proposte commerciali, contratti, lettere di accordo, di ingaggio di servizi – ma anche tabelle e esempi di planning di lavoro da utilizzare nello svolgimento del proprio lavoro.

L’Association of Destination Management Executives (ADME International) è l’unica associazione attiva a livello internazionale dedicata ad accrescere la professionalità dei DMC e l’efficacia del destination management.

È importante tenere presente che i DMC svolgono un’attività da non confondere con quella del marketing di destinazione, tipica invece dei convention bureau o delle cosiddette Destination Management Organization (DMO), cioè agenzie territoriali, enti pubblici e simili che promuovono, soprattutto dal punto di vista commerciale, specifici territori sul mercato turistico o degli eventi, anche se certamente spesso i DMC si trovano a collaborare con i convention bureau dei territori di appartenenza.

Per acquistate il libro è necessario compilare l'apposito form o scrivere a Fran Rickenbach, executive vice president dell'associazione, all'indirizzo adme@meinet.com.

Commenta su Facebook