Uragano Harvey, PCMA apre una raccolta fondi per sostenere i membri della meeting industry colpiti dall’alluvione
A
Il settore americano degli eventi si mobilita per aiutare i colleghi di Houston colpiti dall’uragano Harvey, che ha riversato sulla quarta città più popolosa degli Stati Uniti quasi 130 centimetri di pioggia in pochi giorni, causando allagamenti e devastazione diffusi e obbligando 200mila persone a lasciare le proprie case.

La Professional Convention Management Association (PCMA), l’associazione americana della meeting industry, ha aperto infatti un fondo di soccorso, l’Hurricane Harvey Relief Fund, per raccogliere donazioni che serviranno a sostenere i membri della community professionale nell’immediato del dopo uragano. I danni causati da Harvey ammontano già, secondo alcune stime, a 60 miliardi di dollari.

Il fondo ha già raccolto più di 5mila dollari e Deborah Sexton, presidente dell’associazione, invita la meeting industry americana (e non solo) a contribuire per aiutare i colleghi in difficoltà. A Houston e in tutto il Texas sudorientale colpito da Harvey diversi centri congressi hanno messo a disposizione i propri spazi per accogliere gli sfollati dall’alluvione. In particolare, il George Brown Convention Center di Houston accoglie al momento circa 8mila persone evacuate dalle proprie case.

Commenta su Facebook