EMEC 2012: innovazione e stato dell’arte del mercato alla conferenza europea di MPI del mese prossimo
A
È stato reso noto il programma della prossima edizione di EMEC – European Meeting & Events Conference, l’evento di riferimento dei capitoli europei di MPI International, che si terrà a Budapest dal 29 al 31 gennaio e che metterà al centro l’innovazione per i professionisti della meeting industry: innovazione dei format degli eventi, ma anche del modo di fare business e di vivere la professione, grazie a interventi originali, di imprenditori e opinion leader internazionali, attivi anche in aree professionali esterne al settore, ma capaci di fornire stimoli di rinnovamento, utili per rilanciare il business in tempi di crisi.

La due-giorni di formazione e networking promossa da Meeting Professionals International si preannuncia dunque come particolarmente curata e originale nei contenuti. A partire dal contributo di Sahar Hashemi, imprenditrice inglese che ha dato avvio a diverse imprese di successo grazie all’originalità e all’audacia dell’idea di business (tra cui quella non facile di introdurre nel mercato inglese una catena di caffè, la Coffee Republic) e che si focalizzerà su come innovare il proprio business e ottenere la leadership.

Particolarmente originali sono poi gli interventi della sessione MPI Flash Point, un format recentemente adottato da MPI, che propone, nella stessa sessione diversi brevi speech pensati per fornire spunti di crescita personale e professionale, attingendo ai campi ed esperienze più diversi.

In Come vendere gelato agli eschimesi, per esempio, la coach olandese Pacelle van Goethem spiegherà l’importanza delle tecniche di persuasione e di uso della voce nel business; Christian Bitz si concentrerà su come accrescere il proprio carisma, facendo leva sullo humor anche per trattare argomenti delicati come quello della salute; l’esperto informatico Hans van Grieken svelerà le strategie di alcune grandi aziende globali per generare innovazione.

A Budapest saranno inoltre riproposti i migliori corsi tra quelli organizzati dai singoli capitoli europei, entrambi quest’anno sul ruolo che le tecnologie possono giocare nel rendere più efficaci gli eventi. Il francese Mike Clanton racconterà come controllare gli “zombie tecnologici”, ossia come pianificare e realizzare eventi con alti contenuti tecnologici non perdendo il focus sulla regia complessiva dell’evento; mentre l’olandese Xander Kranenburg  svelerà come attingere dalle risorse digitali per arricchire la creatività negli eventi.

Accanto alla ricca offerta formativa, saranno offerti diversi momenti di networking e attività sociali (anche alla scoperta della bella destinazione), utili per allacciare relazioni di business con colleghi dello scenario internazionale. Le registrazioni sono aperte sul sito di MPI International.

Commenta su Facebook

Altro su...

MPI

Formazione

Convegni