Il Convention Industry Council diventa Events Industry Council: il rebranding in linea con il cambiamento del mercato
A
La federazione che riunisce 33 fra le maggiori associazioni internazionali del settore meeting, eventi e congressi cambia nome: dopo 17 anni di onorato servizio, il brand Convention Industry Council va in pensione per lasciare il posto alla nuova denominazione Events Industry Council.

Fondata negli Usa nel 1949 come Convention Liaison Council, la federazione aveva assunto il nome Convention Industry Council nel 2000 e ora sostituisce il temine “convention” con “events”, considerato dalle associazioni federate più moderno e rappresentativo dell’attività effettivamente svolta dai soci in tutto il mondo. Il rebranding è in linea con l’evoluzione del settore, che oggi vede la componente “eventi” – tipicamente commissionata dal mercato corporate – prevalere in termini numerici sul segmento congressuale associativo.

Della federazione fanno parte associazioni presenti con propri capitoli anche in Italia o con soci anche italiani come ICCA (International Congress and Convention Association), MPI (Meeting Professionals International), SITE (Society of Incentive and Travel Executives), IAPCO (International Association of Professional Congress Organisers).

Il rebranding non modificherà le attività della federazione, che continuerà a rilasciare le certificazioni professionali – la più nota a livello internazionale è il CMP (Certified Meeting Professional) – a definire standard e pratiche di settore con gli APEX (Accepted Practices Exchange) relativi ai diversi aspetti dell’organizzazione di eventi e a promuovere gli studi sul valore economico degli eventi.

Commenta su Facebook