SITE e MPI insieme in Italia nel 2018 per un evento internazionale congiunto: Roma la destinazione ospite
A

Annamaria Ruffini

In principio era la SITE Global Conference 2018, l’evento che riunisce centinaia di professionisti dei viaggi incentive e degli eventi motivazionali provenienti da tutto il mondo e che Roma si è aggiudicata lo scorso luglio battendo l’agguerrita concorrenza di Londra. Ma ora l’acquisizione acquista ulteriore spessore con l’annuncio che MPI, l’associazione internazionale dei meeting planner, si unisce a SITE nell'organizzazione dell'evento ampliandone scopo e portata.

Il risultato sarà il SITE + MPI Global Forum, un nuovo, grande evento di formazione, aggiornamento e networking professionale dedicato all’intera community internazionale della meeting industry che si svolgerà dal 12 al 14 gennaio 2018 al Rome Cavalieri Waldorf Astoria. Le due associazioni si rivolgono infatti a un pubblico professionale molto contiguo e in molti casi addirittura sovrapposto, e l’opportunità è quindi quella di unire le forze per offrire un momento di aggregazione trasversale e condiviso.

“SITE e MPI hanno in comune molti soci che esprimono l’esigenza di partecipre a eventi associativi ad alto valore aggiunto”, dice il CEO di SITE Kevin Hinton. “Con questa iniziativa congiunta, che si tradurrà nella più importante manifestazione di settore in Europa nel 2018, facilitiamo la partecipazione eliminando la necessità di scegliere fra due eventi”. Egualmente positivo è Paul Van Deventer, presidente e CEO di MPI, che sottolinea come questa collaborazione rientri appieno nella strategia di MPI tesa ad ampliare la propria offerta formativa in Europa: “I nostri soci europei apprezzeranno l’opportunità di aggiornarsi a fianco dei soci SITE”.

In prima fila nell’iniziativa Annamaria Ruffini, CEO dell’agenzia romana Events In & Out che proprio a gennaio 2018 entrerà in carica come nuovo presidente di SITE a livello globale e alla quale si deve la candidatura (e la vittoria) di Roma per la SITE Global Conference: “Come socia sia di SITE che di MPI ritengo che la collaborazione sinergica per produrre un evento di livello globale non possa che portare benefici ai membri di entrambe le associazioni” dice la Ruffini. “E non c’è destinazione più adatta di Roma a fare da cornice a un evento ‘storico’ di questa portata che avrà un impatto significativo sul futuro della meeting industry”.

Commenta su Facebook