Assorel, investimenti in relazioni pubbliche a +4% nel 2017: osservatori su mercato e gare fra le novità della nuova presidenza
A

Filomena Rosato

Nel 2017 il mercato delle relazioni pubbliche crescerà del 4%: le aziende di medie dimensioni vi investiranno un budget di 250mila euro e quelle di grandi dimensioni arriveranno fino a 330mila euro. L’investimento in PR è pari a un quarto dell’investimento totale in comunicazione e l’attenzione del corporate al ritorno sull’investimento è alta, con il 57% delle aziende che usano sistemi di misurazione, ritenendosi soddisfatte se le attività di relazioni pubbliche generano un +25% su quanto investito.

Sono alcuni dei dati che emergono dall’osservatorio sul mercato che il nuovo direttivo di Assorel ha commissionato a Nielsen: una delle prime azioni del mandato e parte delle tante novità che hanno investito l’associazione delle imprese di relazioni pubbliche nei primi 100 giorni di presidenza di Filomena Rosato. Assorel si sta infatti rinnovando, e a poco più di tre mesi dall’insediamento del direttivo si presenta al mercato con una struttura interna rafforzata nell’area comunicazione, un team social dedicato, una nuova corporate identity e iniziative rivolte al mercato.  

Nuovo logo e nuovo payoff (Comunica. Connette. Innova.), ma soprattutto una nuova voglia di essere referente autorevole e rappresentativo per il settore delle relazioni pubbliche hanno portato l’associazione a mobilitarsi su diversi fronti: dalla lotta alle fake news e alla violenza in rete, con un programma a sostegno della correttezza dell’informazione siglato insieme all’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, all’avvio di un Osservatorio Gare per aprire il dialogo sul tema della qualità e della trasparenza delle gare pubbliche, fino alla rinnovata proposta formativa, che da oggi si sviluppa sui due binari paralleli dell’approfondimento professionale e del training formativo di alto profilo manageriale.

E ancora in tema di formazione, Assorel ha sottoscritto un accordo di collaborazione con Barbara Bassi, presidente europea di AMEC (l’associazione per la misurazione della comunicazione) per offrire workshop specialistici che aiutino le imprese associate e fornire ai comunicatori di impresa gli strumenti per costruire programmi di misurazione efficaci. L'obiettivo è offrire valore al mercato di riferimento, aiutandolo a utilizzare la misurazione di ritorni e risultati per condurre campagne di comunicazione in modo più efficiente.

Commenta su Facebook

Altro su...

Assorel

Associazioni