Mercato italiano degli eventi e recupero del cibo: Federcongressi fa il punto sui progetti con due seminari in BIT
A
Sono i due principali progetti intrapresi da Federcongressi nel 2015 – la misurazione del mercato italiano degli eventi e il recupero del cibo non consumato durante gli eventi – e saranno al centro dei 2 seminari che l'associazione organizza durante la BIT, la Borsa Internazionale del Turismo in calendario dall’11 al 14 febbraio a FieraMilano.

Entrambi i seminari si svolgeranno venerdì 12 febbraio nella sala Mice Room: il primo s’intitola Congressi ed eventi oggi ed è la  presentazione dell’Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi, lo studio statistico promosso da Federcongressi e realizzato da Aseri (Alta scuola di economia e relazioni internazionali dell’Università Cattolica di Milano) che dà una dimensione al mercato misurandone numeri, partecipanti, tipologia di committenti e location.

A commentare i dati saranno Roberto Nelli, il direttore scientifico del progetto, e Gabriella Ghigi, la responsabile della delegazione Lombardia dell’associazione, moderati da Alan Pini,  referente del progetto di studio per l'associazione.

Poi sarà la volta di Food for Good – l’impegno della meeting industry per la solidarietà. Nel corso del seminario Gabriella Ghigi spiegherà come funziona e come aderire a Food for Good, il progetto per il recupero del cibo in eccesso non consumato durante gli eventi lanciato da Federcongressi con la collaborazione operativa di Banco Alimentare ed Equoevento. I risultati sino a ora ottenuti e le prospettive di crescita del progetto solidale saranno commentati da Giuliana Malaguti, responsabile approvvigionamenti di Fondazione Banco Alimentare, Federica Lucini, marketing manager del Palacongressi di Rimini, e Mauro Zaniboni, presidente di MZ Congressi.

Commenta su Facebook