Baume & Mercier lancia la nuova collezione di orologi con un evento di storytelling al femminile
A
Un’icona del lusso celebra la femminilità con una mostra che ripercorre l’evoluzione della figura della donna nel corso degli ultimi decenni. Questo il concept condiviso dalla maison svizzera di orologi Baume & Mercier e l’agenzia romana PalazziGas Events per il lancio della nuova collezione dedicata al pubblico femminile.

Il lancio della linea Promesse, curato nella parte organizzativa, tecnica e logistica da PalazziGas Events, si è svolto lo scorso 12 giugno alla presenza di 200 invitati (fra vip, top clienti e i maggiori concessionari lombardi) coinvolgendo gli ospiti sin dal loro arrivo. Ogni invitato, infatti, riceveva un lucchetto e, dopo averlo chiuso su una parete e aver scritto una promessa su un wall dedicato, depositava la chiave personalizzata in un’urna trasparente dalla quale è stato poi estratto il vincitore di un orologio della nuova collezione.

Per celebrare i prodotti e, contemporaneamente, il target cui sono dedicati, in uno spazio del teatro è stata allestita A feminine story, a rich history, una mostra in cui 7 teche proponevano, accanto ai modelli di orologi di ogni epoca, la trasformazione della figura della donna e il relativo contesto sociale grazie a uno storytelling e alla contestualizzazione creata con l’esposizione degli oggetti simbolo di ogni periodo storico.

Doppio il reveal: quello del nome della collezione (tenuto prima nascosto) e quello del prodotto. Il primo è avvenuto con una cascata di glitter che ha fatto emergere il naming Promesse da un dipinto eseguito in loco da un artista. Il reveal degli orologi, invece, è avvenuto su 2 led screen posti ai lati del palco e direttamente ai polsi di 4 modelle che hanno mostrato le creazioni al pubblico, coinvolto poi dal team di Baume & Mercier anche nella possibilità di indossare gli orologi.

Nel corso dell’evento, la cui madrina è stata la cantautrice Nina Zilli, che ha intrattenuto gli ospiti dopo i reveal con un’esibizione live, si sono svolti sul palco gli interventi di Beppe Ambrosini e Alain Zimmermann, rispettivamente direttore generale Italia e amministratore delegato di Baume & Mercier.

Commenta su Facebook